Furti in aziende e in isole ecologiche della Bassa, ladro finisce in carcere

L'arresto è stato eseguito dai carabinieri di Nogara che già dallo scorso inverno aveva tenuto d'occhio il sospettato. Nella sua casa sono stati ritrovati alcuni attrezzi rubati

La refurtiva recuperata

Ieri 7, luglio, i carabinieri di Nogara hanno portato nel carcere di Montorio un cittadino di origine romena, residente nel mantovano, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato continuato. L'uomo è un classe '85, le iniziali del suo nome sono R.A.B. e risulta nullafacente.

Gli uomini dell'Arma avevano tenuto d'occho R.A.B. già dallo scorso inverno. La loro attività investigativa gli avrebbe permesso di dimostrare che l'uomo abbia messo a segno un serie di furti ai danni di numerose aziende agricole e isole ecologiche della Bassa Veronese.
Il modus operandi sarebbe stato sempre lo stesso: R.A.B. avrebbe prima eseguito dei sopralluoghi di giorno per poi tornare a colpire di notte. I materiali asportati erano di diverse tipologie, ma certamente in buono stato per poter essere facilmente rivenduti in un secondo momento. La refurtiva era composta da attrezzi da lavoro, materiale edile e da gasolio. Alcuni di questi attrezzi sono stati ritrovati durante la perquisizione eseguita nella casa dell'arrestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

  • Finalmente insieme a Verona i vincitori del concorso di San Valentino

Torna su
VeronaSera è in caricamento