Cronaca Valverde / Via Salvo D'Acquisto

Dormiva in un B&B di Veronetta, ma su di lui pendeva un'ordinanza di carcerazione

I carabinieri di Verona hanno scoperto la presenza in città del ventunenne cui già era stata in precedenza imposta la misura del divieto di dimora presso la provincia scaligera

Carabinieri Verona 2021

I carabinieri della sezione radiomobile di Verona spiegano in una nota di aver avuto contezza «della presenza in città di un ventunenne tunisino, nei cui confronti pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Verona, in sostituzione della precedente misura del divieto di dimora presso la provincia scaligera». L’uomo in questione, il quale secondo ciò che riportano i militatri dell'Arma si sarebbe «macchiato più volte del reato di spaccio di sostanze stupefacenti», risultava infatti «destinatario, in prima battuta, e precisamente il 19 aprile, della misura meno afflittiva e non custodiale» del divieto di dimora nel territorio veronese.

Tuttavia, aggiungono i carabinieri, nel frattempo «l’attitudine a delinquere» dell'uomo sarebbe «tutt’altro che scemata». Solo una settimana dopo l’udienza di convalida, infatti, il ventunenne tunisino sarebbe stato trovato in città presso un bar in via Ticino «nell’atto di consumare bevande alcoliche in compagnia di pregiudicati». Alla vista delle forze dell’ordine, l'uomo si sarebbe rifugiato in bagno, secondo i carabinieri «probabilmente per disfarsi della droga che aveva con sé». A quel punto i militari riferiscono che è stata «inevitabile la richiesta da parte del Pubblico Ministero di inasprire la pena».

Così, il 30 aprile, il Tribunale ha proceduto all’emissione della «misura della custodia cautelare in carcere». Venerdì 2 luglio, nel corso della notte, i carabinieri spiegano di aver prestato particolare attenzione ai luoghi maggiormente frequentati dal cittadino tunisino. Tra questi vi sarebbe anche un B&B situato nel quartiere di Veronetta, dove il ventunenne tunisino sarebbe stato solito «soggiornare nonostante il divieto di dimora in atto». E così, intorno alle 4 di notte circa, i carabinieri riferiscono che «è stato proprio in quelle stanze che i militari della sezione radiomobile lo hanno trovato, a dormire serenamente». Condotto presso gli uffici del Comando provinciale in via Salvo d’Acquisto per le formalità di rito, l’uomo è stato poi accompagnato presso la casa circondariale di Verona Montorio, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dormiva in un B&B di Veronetta, ma su di lui pendeva un'ordinanza di carcerazione

VeronaSera è in caricamento