rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Bussolengo / Via Carlo Alberto dalla Chiesa

Da Savona a Bussolengo per scampare al carcere, trovato dai carabinieri

I militari hanno arrestato e portato nella casa circondariale di Montorio un muratore romeno del 1987, le cui iniziali sono B.A.. Su di lui pendeva un'ordine di carcerazione per un furto aggravato commesso nel capoluogo ligure

Sono serviti alcuni giorni di ricerche ed accertamenti ai carabinieri di Bussolengo per rintracciare ed arrestare domenica scorsa, 30 giugno, un muratore romeno del 1987, le cui iniziali sono B.A.. Su di lui pendeva un'ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Savona per un furto aggravato commesso il 25 gennaio 2012 nel capoluogo ligure.

I carabinieri bussolenghesi avevano saputo che B.A. poteva trovarsi nel territorio di loro competenza. Così hanno cominciato a raccogliere informazioni per scoprire se l'uomo aveva dei legami con dei cittadini residenti a Bussolengo e se questi cittadini frequentavano luoghi specifici. Dopo la raccolta delle informazioni, sono cominciati i servizi di osservazione e pedinamento, fino ad arrivare alla sera di domenica scorsa quando B.A. è stato trovato in compagnia di tre connazionali, mentre stava passeggiando tranquillamente per strada, bevendo una birra.
In militari hanno fermato la comitiva ed hanno identificato i quattro uomini. Il controllo nella banca dati non ha fatto emergere nulla a carico dei tre amici di B.A., mentre sul muratore romeno è riemerso l'ordine di carcerazione. A quel punto, l'uomo è stato bloccato e dichiarato in arresto.

B.A. è stato poi condotto in caserma e, al termine di ulteriori accertamenti, è stato portato nel carcere di Montorio, dove dovrà scontare due mesi e ventotto giorni di reclusione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Savona a Bussolengo per scampare al carcere, trovato dai carabinieri

VeronaSera è in caricamento