Cronaca Peschiera del Garda / Salita Tognon

Usa carta di credito non sua e bloccata, 19enne fermato per ricettazione

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri, i quali erano stati chiamati dal proprietario di un locale di Peschiera del Garda, dove il ragazzo aveva comprato cibo e bevande da asporto

Un diciannovenne di origini siciliane, con precedenti di polizia, è stato arrestato la scorsa notte dai carabinieri di Pescheria del Garda con l'accusa di ricettazione. Le iniziali del suo nome sono S.A.F. ed il suo arresto è stato convalidato questa mattina, 30 agosto, dal tribunale di Verona.

I militari sono intervenuti verso la mezzanotte e mezza di oggi, quando il 19enne insieme ad un amico è entrato in un locale di Peschiera per comprare cibo e bevande da asporto.
Il ragazzo ha chiesto di pagare con la carta di credito, ma la transazione è stata negata dal circuito interbancario. L'esercente ha compreso il perché poco dopo, quando ha ricevuto la telefonata del proprietario della carta di credito. L'uomo l'aveva infatti bloccata perché ieri pomeriggio gliel'avevano rubata dallo zaino che lui aveva lasciato in auto, in Via Carducci a Peschiera. Il tentativo di pagamento da parte del giovane era stato segnalato al vero titolare della carta di credito via sms e l'uomo ha potuto così allertare l'esercente.
Nel frattempo, il giovane 19enne aveva pagato in contanti ed era in attesa di ciò che aveva acquistato. Un'attesa che ha permesso al proprietario del locale di avvisare i carabinieri. Gli operatori sono arrivati sul posto ed hanno perquisito il giovane, trovandogli addosso la carta di credito bloccata e lo scontrino della mancata transazione.

Questa mattina, dopo la convalida dell'arresto, S.A.F. è stato liberato e, in attesa del processo, gli è stato imposto l'obbligo di dimora nel comune rivierasco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa carta di credito non sua e bloccata, 19enne fermato per ricettazione

VeronaSera è in caricamento