menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accusata di aver somministrato morfina ad un neonato, infermiera scarcerata

Accolta la richiesta del suo legale, Massimo Martini. La donna è uscita dal carcere di Montorio ed è stata accompagnata dalla sorella nella struttura dove gli sono stati assegnati gli arresti domiciliari

Federica Vecchini non è più detenuta nel carcere di Montorio. È stata la sorella ad accompagnarla nella struttura dove alla donna sono stati concessi gli arresti domiciliari. La richiesta avanzata dal suo legale, Massimo Martini, è stata dunque accolta dal gip Giuliana Franciosi ed è stato lo stesso legale a comunicare la notizia al Corriere di Verona.

Martini ha giudicato positiva la notizia, poiché la sua assistita oltre ad essere stata linciata sul suo profilo Facebook, poi chiuso, era stata minacciata anche in carcere.

Federica Vecchini è l'infermiera veronese accusata di aver somministrato morfina ad un neonato. L'oppiaceo aveva causato una crisi respiratoria al piccolo, che poi è stato salvato. La donna però, anche durante l'interrogatorio di garanzia, si è dichiarata estranea ai fatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento