Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca San Massimo / Via Gardesane

Aveva cocaina e 20 piante di marijuana in casa, pusher 46enne in carcere

È stato arrestato dai carabinieri che hanno fermato anche un barista 47enne sorpreso mentre stava per cedere stupefacente ad un cliente

Ieri, 8 ottobre, i carabinieri di San Massimo e di Verona, insieme ai colleghi della sezione operativa, hanno arrestato due pusher in due due distinti interventi.

Nella tarda mattinata, i militari hanno operato in Via Gardesane dove hanno sorpreso un barista veronese di 47 anni, con precedenti, mentre stava per cedere stupefacente ad un cliente. Lo spacciatore è stato trovato in possesso di 18 grammi di cocaina e di 3.300 euro in contanti, somma che si ritiene guadagnata attraverso l'attività di spaccio.

Nel tardo pomeriggio, i carabinieri hanno perquisito a Fumane l'abitazione di un italiano 46enne senza occupazione e con precedenti. Qui sono stati recuperati 21 di cocaina, 9 grammi di marijuana e 20 piante di marijuana alte circa 170 centimetri con foglie e infiorescenze. Nella casa sono stati trovati anche un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento dello stupefacente e 4.595 euro in contanti.

Entrambi gli uomini sono stati arrestati e portati in carcere a Montorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva cocaina e 20 piante di marijuana in casa, pusher 46enne in carcere

VeronaSera è in caricamento