Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca San Zeno / Via Torretta

In manette pusher di eroina trovato con 11 dosi

Condannato questa mattina a 4 anni di reclusione. Aveva cercato di sottrarsi ad un controllo fuggendo in bicicletta e al momento dell'arresto ha opposto resistenza

È stato beccato con undici dosi di eroina sulla sua persona. Dopo l’arresto di ieri sera si sono aperte oggi per il pusher tunisino 42enne le porte del carcere di Montorio.

Erano le 18 e 40 lungo l’argine del fiume Adige che solca via Torretta, vicino a  Ponte del Risorgimento, area nota per essere punto di ritrovo per lo spaccio. Qui il tunisino si trovava in sella ad una bicicletta e quando gli agenti hanno deciso di controllarlo si è dato alla fuga, prima pedalando e poi a piedi, nel tentativo di far perdere le sue tracce.

Il tentativo si è rivelato inutile in quanto è stato prontamente inseguito dai poliziotti e bloccato dalla Jeep dei militari che ha ostruito il passaggio; il fuggitivo è stato così costretto alla resa anche se una volta bloccato ma opposto resistenza ingaggiando una colluttazione,.

Il tunisino arrestato non è nuovo al mondo dello spaccio di eroina, infatti, egli annovera vari numerosi precedenti specifici, così com’è emerso dagli accertamenti Afis e Ced effettuati in questura dai poliziotti.

Questa mattina l’udienza di convalida dell’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di resistenza a pubblico ufficiale:  il giudice ha condannato l’uomo ad anni 4 e mesi 1 di reclusione e al pagamento della multa di 18mila euro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In manette pusher di eroina trovato con 11 dosi

VeronaSera è in caricamento