Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Zai / Viale del Lavoro

Ruba dei pantaloni e aggredisce il titolare del negozio: fermato 41enne

Nei guai dopo il tentato colpo in viale del Lavoro è finito un 41enne veronese senza alcun precedente: con una pinza aveva levato la placca antifurto ma era stato scoperto all'uscita

Aveva rubato un paio di pantoloni e quando è stato scoperto non aveva trovato di meglio che aggredire il negoziante. E’ accaduto domenica mattina, all’interno del negozio cinese “Hau Mai” di viale del Lavoro, dove un 41enne, veronese incensurato, è stato sorpreso subito dopo il furto di un paio di pantaloni dl titolare del negozio stesso, grazie all’allarme antitaccheggio posto all’uscita.

Il ladro, pur avendo tolto la placca antitaccheggio e credendo così di poter oltrepassare le casse senza problemi, è stato tradito, invece, da un secondo allarme che ha fatto suonare l'allarme. Ne è nata una fuga con inseguimento del personale del negozio: sentendosi in trappola, il 41enne si è scagliato sul titolare cinese, spingendolo con forza contro al muro. Nel frattempo, però, i commessi avevano già composto il numero del 113. Gli agenti delle Volanti, giunti sul posto, hanno arrestato il ladro con l'accusa di rapina impropria. Per la vittima dell'aggressione siono stati necessari alcuni medicamenti per le abrasioni che aveva riportato. Dopo la convalida dell'arresto, l'uomo è stato rimesso in libertà. Andrà a processo il 17 luglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba dei pantaloni e aggredisce il titolare del negozio: fermato 41enne

VeronaSera è in caricamento