rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Spacciatori in fuga feriscono poliziotto, finiscono in manette

B.D. e V.G. si sono accorti di essere seguiti dagli uomini della squadra mobile e hanno iniziato una rocambolesca fuga per le vie del quartiere Stadio

Stavano spacciando droga e si sono accorti di essere pedinati da poliziotti in borghese della squadra mobile e così, per sottrarsi al controllo, hanno deciso di darsi alla fuga ingranando la marcia dell’autovettura sulla quale si trovavano, per poi fare un vero e proprio slalom tra i veicoli in strada.

A nulla sono valsi i ripetuti alt intimati dai poliziotti: il conducente dell’auto in fuga, una volta agganciato da uno degli investigatori, con una violenta gomitata lo ha colpito al petto facendolo cadere a terra e procurandogli la lussazione della spalla. L’inseguimento è terminato con l’intervento di altre pattuglie della sezione antidroga della squadra mobile e con l’arresto dei due pusher: Badreddine Daanouni, pluripregiudicato marocchino, classe '81, e Valeria Gallo, italiana, classe '85, originaria della Calabria ma da tempo residente a Verona.


Detenzione e spaccio di 4,5 chili di hashish, resistenza, violenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, sono le accuse mosse ad entrambi e di cui dovranno rispondere all’autorità giudiziaria che ha già convalidato i loro arresti disponendo, per il marocchino la custodia cautelare in carcere, mentre per la donna la misura degli arresti domiciliari. L’episodio è accaduto nel quartiere Stadio della città scaligera, dove è situato l’appartamento della coppia di pusher conviventi e presso il cui annesso garage i poliziotti hanno rivenuto e sequestrato lo stupefacente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatori in fuga feriscono poliziotto, finiscono in manette

VeronaSera è in caricamento