menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri di Pastrengo

I carabinieri di Pastrengo

Tiene in casa armi e di munizioni delle guerre mondiali: 38enne denunciato

È dovuto intervenire il Reparto Specializzato del Genio Guastatori Folgore di Legnago, dopo che i carabinieri avevano scoperto un presunto ordigno bellico (parte di una granata) nel corso di un sopralluogo nell'abitazione

Da diverso tempo residente a Pastrengo, A.A., 38enne di origini siciliane, è stato denunciato dai carabinieri della stazione locale per essere stato trovato in possesso di armi e di munizioni da guerra illegalmente detenute.

I militari infatti avrebbero ricevuto la notizia che l'uomo potesse nascondere tale materiale all'interno della sua abitazione, così, dopo aver effettuato gli accertamenti del caso, hanno eseguito un controllo presso il domicilio di questo, dove è stato effettivamente rinvenuto un presunto ordigno bellico. Circostanza che ha fatto attivare la procedura prevista, ovvero quella di interrompere l’ispezione dei luoghi e provvedere alla messa in sicurezza dell’area interessata, con l’inibizione dell’accesso a tutta l’abitazione.
Per la bonifica  è stato chiamato il Reparto Specializzato del Genio Guastatori Folgore di Legnago, il cui personale, il giorno successivo, si è recato presso l'abitazione accompagnato dai carabinieri. Nell'occasione, oltre ad accertare che lo strano oggetto era effettivamente parte di un residuato bellico, precisamente parte di una granata, in un altro contenitore sarebbero state trovate anche parte di armi e munizionamento da guerra utilizzate negli ultimi conflitti mondiali. Il tutto veniva recuperato dai Guastatori che hanno provveduto alla relativa neutralizzazione, come disposto dal Pm di turno alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona. A.A., nella circostanza, spontaneamente ha dichiarato che quel materiale lo aveva raccolto nei luoghi dove erano state collocate le trincee nel periodo della guerra. Alla fine il 38enne è stato deferito in stato di libertà per detenzione illegale di armi e munizionamento da guerra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento