rotate-mobile
Cronaca Piazza Brà

Il Festival lirico compie 90 anni, ecco il cartellone

Sale l'attesa per l'inaugurazione, sabato 23 giugno, del Museo dell'Opera, il primo museo al mondo dedicato all'opera lirica, realizzato in collaborazione con l'Archivio Ricordi

Il sindaco e presidente della Fondazione Arena Flavio Tosi e il Sovrintendente Francesco Girondini hanno presentato oggi a Palazzo Barbieri il 90° Festival lirico, che inaugura il 22 giugno con il nuovo allestimento del Don Giovanni di Mozart, affidato al maestro Franco Zeffirelli. Sei i titoli in scena fino al 2 settembre, per un susseguirsi di 50 serate: Don Giovanni (22 giugno), Aida (23 giugno), Carmen (30 giugno), Roméo et Juliette (7 luglio), Turandot (4 agosto) e Tosca (18 agosto). Alla presentazione della stagione lirica 2012, hanno partecipato il maestro Franco Zeffirelli, il direttore artistico della Fondazione Arena Paolo Gavazzeni e gli interpreti del Don Giovanni: Ildebrando D’Arcangelo (Don Giovanni), Gudjon Oskarsson (Il Commendatore); Saimir Pirgu (Don Ottavio), Anna Samuil (Donna Anna), Carmen Giannattasio (Donna Elvira), Bruno de Simone (Leporello), Vincenzo Taormina (Masetto) e Geraldine Chauvet (Zerlina). Presenti anche, in rappresentanza del Major partner Unicredit, i responsabili del territorio Nord-Est Italia Claudio Rigo e della sezione “Eventi e Partnership” Carla Franca Mainoldi e i rappresentanti di Intimissimi e Volkswagen Group Italia, Official Sponsors della manifestazione. “Un benvenuto particolare al maestro Franco Zeffirelli, la cui presenza conferma il legame speciale con la nostra città” ha detto il Sindaco.

“Quella che sta per iniziare – aggiunge Tosi – è un’edizione particolarmente importante, sia per la presenza di alcune novità che andranno a vantaggio dell’indotto turistico-culturale cittadino, sia perché ci proietta al centenario del Festival lirico, che si festeggerà l’anno prossimo”.

La grande novità di quest'anno è costituita dal 'Don Giovanni' capolavoro di Mozart, che la sera di venerdì 22 giugno inaugurerà la stagione: il lavoro non è mai stato rappresentato in Arena. Ad accettare la scommessa mozartiana è stato Franco Zeffirelli. Il regista ha spiegato di aver sempre visto Don Giovanni "come un gran puttaniere, senza scrupoli e senza schemi. A noi uomini, insaziabili, dà carica fortissima".
 

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Festival lirico compie 90 anni, ecco il cartellone

VeronaSera è in caricamento