Cronaca Arcole / Via Abazzea

Arcole, parroco nei panni di Gesù durante la Via Crucis si fa crocifiggere

La rappresentazione ha attualizzato la passione di Cristo affrontando i drammi dei profughi, della violenza sulle donne e della disoccupazione

Oggi, 30 marzo, è il venerdì prima della Pasqua. È il giorno in cui i cattolici ricordano la morte di Gesù Cristo in croce. È il giorno della Via Crucis, la via della croce, il percorso attraversato da Gesù prima di essere crocifisso. In provincia di Verona sono diverse le rappresentazioni della Via Crucis, ma una, svolta qualche giorno fa, ha fatto decisamente scalpore. È la Via Crucis messa in scena ad Arcole, dove il ruolo di Gesu è stato interpretato dal parroco, don Diego Castagna.

Le tappe della Via Crucis sono state attualizzate, come a creare una relazione tra le sofferenze che l'umanità patisce ai giorni nostri e quelle patite da Gesù prima di morire. I drammi dei profughi, della violenza sulle donne e della disoccupazione sono stati toccati da don Diego Castagna che ha portato la croce e alla fine a quella croce è stato legato, come riportato da TgVerona, e poi issato a quattro metri d'altezza, seminudo, davanti ai circa 300 fedeli che hanno assistito alla rappresentazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arcole, parroco nei panni di Gesù durante la Via Crucis si fa crocifiggere

VeronaSera è in caricamento