Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Borgo Trento / Lungadige Cangrande

Cattolica Assicurazioni, archiviate accuse per illecite influenze nelle assemblee

Il gip di Verona ha accolto la richiesta formulata dal pm ed ha archiviato per infondatezza della notizia di reato il procedimento contro Bedoni, Ferraresi e Lai

Il 31 luglio 2020 è una data epocale per Cattolica Assicurazioni. In quel giorno, l'assemblea dei soci del gruppo assicurativo veronese approvò la trasformazione da cooperativa a società per azioni. Un cambiamento storico accompagnato da tantissime polemiche ma anche da un'indagine. Furono notificati avvisi di garanzia al presidente Paolo Bedoni, al direttore generale Carlo Ferraresi ed al segretario del consiglio di amministrazione Alessandro Lai per il sospetto di un'illecita influenza nelle tre assemblee (quella del 31 luglio 2020 e quelle precedenti del 27 giugno 2020 e del 13 aprile 2019) che hanno portato alla trasformazione approvata l'estate scorsa. Cattolica Assicurazioni collaborò alle indagini, sperando in un rapido chiarimento dei fatti. Ed il chiarimento è arrivato.

Questa mattina, 26 maggio, Cattolica ha emesso un comunicato in cui si legge che «il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Verona, accogliendo la richiesta formulata dal Pubblico Ministero, ha archiviato per infondatezza della notizia di reato il procedimento avviato contro alcuni esponenti aziendali». Infondate, dunque, le accuse a Bedoni, Ferraresi e Lai. E archiviato il procedimento nei loro confronti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cattolica Assicurazioni, archiviate accuse per illecite influenze nelle assemblee

VeronaSera è in caricamento