rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Indipendenza

Approvato dalla Giunta il progetto definitivo per la riqualificazione di piazza Indipendenza

Il progetto esecutivo per la riqualificazione di piazza Indipendenza è stato approvato oggi, venerdì 2 settembre, dalla Giunta comunale. L’area che sarà interessata dai lavori comprende una superficie complessiva di circa 6.200 metri quadrati

La Giunta comunale ha approvato oggi il progetto esecutivo per la riqualificazione di piazza Indipendenza. Il progetto ha già ottenuto l'autorizzazione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Verona, Rovigo e Vicenza e della Commissione edilizia integrata per il paesaggio. Come annunciato dal Sindaco Flavio Tosi, il bando di gara per l'assegnazione dei lavori potrà essere predisposto entro fine anno.

IL PROGETTO - L’area interessata dal progetto ha una superficie complessiva di circa 6.200 mq, di cui 4.000 mq per Piazza Indipendenza, a destinazione completamente pedonale, con aiuole verdi e percorsi in ghiaino, e mq 1200 per Piazza Viviani a destinazione attuale a parcheggio. L'intervento è finalizzato alla valorizzazione dell’esistente con modalità che si richiamano alla precedente conformazione della Piazza. Il progetto ha ripreso l’idea di orto botanico che la Piazza aveva nel passato, cercando nello stesso modo di ricucire lo spazio con il contesto, in particolare con Piazza Viviani ma anche con la vicina Piazzetta Navona, in maniera da “avvicinare” la Piazza e quindi renderla maggiormente fruibile.

Pertanto lo spazio di Piazza Indipendenza è stato “suddiviso” in due macro aree: la parte più formale, con accesso da Piazza Viviani, più vicina ai Palazzi Scaligeri organizzata con aiuole verdi di forma più geometrica, e la rimanente che richiama le caratteristiche di orto botanico.L’intervento complessivamente non modifica le quote altimetriche attuali, e tiene in massimo rispetto le essenze arboree e arbustive esistenti. Su tutta l’area si procederà alla rimozione delle aiuole in pietra e sassi esistenti, nonché del ghiaino che ricopre quasi la totalità della piazza. La parte verso i Palazzi scaligeri, quindi, sarà riqualificata attraverso la realizzazione di aiuole contornate in pietra bianca della Lessinia. La pavimentazione dell’area così delineata rimarrà, come richiesto dalla Soprintendenza, in ghiaino,come l’esistente. Lo spazio sarà dotato di elementi semplici di arredo urbano, quali cestino e panchine metalliche.

Lo spazio sarà dotato di impianto di illuminazione, che riprende la tipologia esistente nelle vie limitrofe. Lo spazio verso Via Nizza richiamerà l’orto botanico che era preesistente. In tale area si prevede la realizzazione di vialetti pedonali in ghiaino, come richiesto dalla Soprintendenza, di larghezza pari a 2 metri, con un andamento“ sinuoso”. Lo spazio sarà piantumato con essenze arbustive autoctone e che richiameranno gli orti urbani. Le aiuole piantumate, nonché l’area a prato, saranno dotate di impianto di irrigazione centralizzato. Tutta la piazza sarà dotata di un impianto di videosorveglianza collegato agli organi di vigilanza. L’apertura della parte di Piazza recintata avverrà ad orari prestabiliti e durante gli orari notturni lo spazio sarà inaccessibile.

Piazza Indipendenza verrà collegata attraverso un percorso pedonale a Piazzetta Navona e quindi con le vie di maggior flusso turistico. Tale percorso, che sarà realizzato in pietra bianca della Lessinia è costituito dall’allargamento del marciapiedi davanti al Palazzo “Ex Poste” che consentirà un collegamento funzionale e visivo tra le Piazze.

Piazza Viviani rimarrà a parcheggio, con la sola previsione di ridurre di una decina gli stalli, mantenendo nel contempo la viabilità e lo schema attuali. E’ previsto il ricollocamento degli stalli porta bici (bike sharing). L’allargamento in corrispondenza dello scalone di ingresso del Palazzo sarà realizzato in porfido. Al fine di separare l’area a parcheggio dal marciapiedi pedonale è prevista la realizzazione di un’aiuola, che sarà piantumata con essenze di limitata altezza. L’intera Piazza sarà delimitata da una recinzione metallica, di altezza massima di 1.50 metri, e dotata di cancelli pedonali. Al fine di consentire una comoda accessibilità agli spazi sono previsti, in punti “strategici”, delle aperture in particolare si prevede il posizionamento di tre cancelli scorrevoli, sui lati ovest e sud; in corrispondenza dell’apertura lungo il muro su Piazzetta Pescherie e la chiusura all’angolo tra via Nizza e Via del Cristo. In quest’ultimo caso la recinzione verrà posizionata seguendo l’andamento curvilineo del marciapiedi esistente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato dalla Giunta il progetto definitivo per la riqualificazione di piazza Indipendenza

VeronaSera è in caricamento