menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appartamento a "luci rosse" sequestrato dalla municipale

L'abitazione veniva utilizzata da più ragazze per esercitare l'attività. Nell'ambito dei controlli su strada sono state fermate in tutto altre 18 ragazze, tra cui madre e figlia

La Polizia municipale ha effettuato nel tardo pomeriggio di ieri un servizio specifico contro la prostituzione su strada, con verifiche particolari nella zona della stazione ferroviaria e del quartiere Stadio.

Controllate tredici donne, quasi esclusivamente di nazionalità rumena, ad eccezione di una russa e di una italiana, tutte di età compresa tra i 25 e i 40 anni. La più giovane, appena 18enne, era in attività a pochi passi dalla madre, di 40 anni. Tutte le donne sono state accompagnate al comando di via del Pontiere per accertamenti sull’identità, al termine dei quali sono state rilasciate.

Un altro controllo antiprostituzione è stato effettuato anche martedì sera, nel corso del quale sono state accompagnate al comando altre cinque donne, tutte provenienti dall’est europeo. A tutte le 18 donne è stata contestata la violazione all’articolo 28ter del regolamento di polizia urbana, che vieta di contrattare prestazioni sessuali a pagamento sulla strada.

IL SEQUESTRO - È stato inoltre convalidato dall’autorità giudiziaria il sequestro dell’appartamento effettuato dalla Polizia municipale a fine gennaio, in via Lazise, all’interno del quale gli agenti in borghese del nucleo di polizia giudiziaria avevano scoperto un’attività di prostituzione da parte di una 32enne dominicana residente nel bresciano. L’indagine, partita dalle lamentele di alcuni vicini per il continuo via-vai di persone, si è sviluppata sia con appostamenti e controlli in zona, sia monitorando i siti web di annunci e incontri. Proprio attraverso uno di questi annunci era stato fissato l’appuntamento con la giovane, in città esclusivamente per esercitare l’attività. All’interno dell’appartamento gli agenti hanno trovato tracce evidenti di come fosse utilizzato esclusivamente per esercitarvi l’attività di prostituzione e venisse condiviso tra più ragazze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento