Giarol Grande, aperti i bagni pubblici. Neri: "Questione finalmente chiusa"

L'assessore al patrimonio del Comune di Verona ha dato l'annuncio e ha aggiunto: "Era inaccettabile che un'area così bella e frequentata anche a scopi didattici non garantisse questo servizio"

Finalmente i bagni pubblici del Giarol Grande sono aperti e fruibili da tutti. Era inaccettabile che un'area così bella e frequentata anche a scopi didattici non garantisse questo servizio, previsto dal bando di aggiudicazione del compendio. Il Comune, nei mesi scorsi, si era già mosso sollecitandone l'apertura, al fine di risolvere il disservizio causato da controversie tra i gestori privati.

L'annuncio è stato dato oggi, 17 gennaio, dall'assessore al patrimonio del Comune di Verona Edi Maria Neri, che ha anche fatto un sopralluogo al Giarol Grande proprio per verificare lo stato di utilizzo degli spazi e l'apertura dei bagni, così come previsto dal bando comunale con cui Otto Marzo si è aggiudicata l'area.

Possiamo dichiarare chiusa la questione che rischiava di danneggiare un patrimonio pubblico di grande valore - ha concluso l'assessore Neri - Ora speriamo possa essere aperto anche il punto ristoro, così come dichiarato dalle stesse cooperative, in modo da fornire un servizio completo a tutti i cittadini che frequentano quella meravigliosa zona, immersa nel verde, che negli ultimi mesi, grazie anche a degli interventi di riqualificazione, è stata decisamente migliorata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento