Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Colto da un malore improvviso, veronese muore in spiaggia a Caorle

Si tratta di un uomo di 87 anni residente a Lazise, che si è accasciato a terra mentre passeggiava in riva al mare con la moglie: a nulla sono servite le manovre di rianimazione

Soccorsi in spiaggia - Foto VeneziaToday

È un albergatore veronese, Bruno Cristinini, l'anziano che nel primo pomeriggio di martedì, intorno alle ore 13, ha perso la vita a Caorle, all'altezza della torretta 32 in zona piazza De Gasperi.
L'87enne residente a Lazise, riferiscono i colleghi di VeneziaToday, si trovava nella località balneare, lungo il litorale di Ponente, per trascorrere un periodo di vacanza: stando alle prima informazioni giunte dai soccorritori, l'uomo sarebbe deceduto a causa di un arresto cardiocircolatorio, sopraggiunto in seguito ad un improvviso malore. 

Secondo le ricostruzioni, l'87enne stava camminando in compagnia della moglie in riva al mare, quando si è improvvisamente accasciato. Il consorzio arenili è intervenuto subiro con assistenti bagnanti e infermieri, allertando anche il 118. Privo si conoscenza, l'anziano veronese è stato portato sul bagnasciuga dai bagnini, che hanno provato a rianimarlo anche con il defibrillatore fino all'arrivo del personale medico. Per altri 40 minuti i paramedici hanno proseguito con le manovre di rianimazione, ma il pensionato non c'è stato niente da fare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colto da un malore improvviso, veronese muore in spiaggia a Caorle

VeronaSera è in caricamento