rotate-mobile
Cronaca Legnago

Anziano uccide la compagna a coltellate: "Ora siamo pari"

Nardino Biscuola, 77enne, era certo che Carlina De Tomi, 65enne, lo avvelenasse con le medicine

Nella sua testa era convinto che lo stesse avvelenando. Sempre nella sua testa Nardino Biscuola, 77enne, ha deciso che l'alternativa migliore per salvarsi sarebbe stata uccidere la sua compagna Carlina De Tomi, 65enne. Un raptus violento il suo. Scoppiato verso le tre di questa notte nella casa in cui vivevano a Porto di Legnago dopo l'ennesima discussione sui medicinali da prendere.

Perché Carlina, vedova da qualche anno, si preoccupava amorevolmente della salute del suo compagno, occupandosi di tutte le pillole che gli erano state prescritte. Inviti troppo assillanti per l'omicida, che negli ultimi giorni si era convinto che piano piano la donna lo stesse avvelenando. L'ultimo battibecco forse è stato più vibrante degli altri. L'omicida ha preso in mano un coltello da cucina e ha inferto alla sua compagna sei fendenti in modo casuale. Un raptus fulmineo. Tutto si è svolto in un attimo. Vani per la donna i tentativi di difendersi. L'aggressore, poi, resosi conto di ciò che aveva combinato ha chiamato il 112 e ha confessato l'omicidio ai carabinieri. Ora si trova in arresto, anche se continua a essere convinto delle cattive intenzioni della vittima. Prima di consegnarsi ai militari dell'Arma l'omicida ha trovato il tempo di scrivere un bigliettino al figlio della compagna: "Tua mamma - si legge nella lettera - mi ha avvelenato, ma io l’ho accoltellata e così siamo pari".


La coppia viveva insieme dallo scorso marzo nell’appartamento del figlio della donna, che avrebbe dichiarato di non essersi accorto dei possibili segnali di squilibrio dell'uomo negli ultimi tempi. Era una coppia, a detta di tutti, in sintonia. Fino a quando Nardino Biscuola non si è convinto che chi gli voleva più bene lo stesse in verità tentando di uccidere. L'uomo è stato portato in caserma, dove poi si è recato il pm scaligero Pascucci che ha disposto l’arresto per l’omicida e l’autopsia per la donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano uccide la compagna a coltellate: "Ora siamo pari"

VeronaSera è in caricamento