Anziana accoltellata al bancomat di Bovolone, arrestato giovane

E' terminata in meno di due ore la fuga di un ragazzo italiano residente nella cittadina veronese: lo hanno incastrato le testimonianze di alcuni passanti e le telecamere della banca Unicredit

La sede dell'Unicredit di via Carlo Alberto a Bovolone

Aveva accoltellato un'anziana di 75 anni per rubarle i soldi e poi era scappato. La fuga di un giovane veronese di 32 anni è durata meno di due ore. I carabinieri l'hanno arrestato stamattina, dopo l'aggressione. Secondo quanto ricostruito, il rapinatore, incappucciato, è entrato in azione alle 7e30: ha preso di mira una signora che, poco prima, aveva visto allo sportello Bancomat dell'Unicredit di via Carlo Alberto a Bovolone. Con un coltello da cucina le si era avvicinato e l'aveva colpita al braccio per evitare qualsiasi reazione che potesse compromettergli la fuga. Il bottino ammontava a 500 euro. L'allarme è scattato quasi subito e l'aggressore è dovuto fuggire: sul posto sono intervenuti i carabinieri di Bovolone e Nogara e l'ambulanza del 118. La donna è stata portata all'ospedale della cittadina ma successivamente è stata tasferita a quelo di Legnago perchè dovrà sottoporsi ad un'operazione chirurgica al braccio sinistro

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo nel frattempo era già stato identificato: alcuni testimoni ne hanno ricostruito i tratti somatici e il resto l'hanno fatto le telecamere di videosorveglianza. Proprio alcuni fotogrammi hanno incastrato il 32enne: le immagini riportano il rapinatore con una felpa a righe rosse blu. Proprio la stessa che il giovane aveva ancora addosso quando i carabinieri gli si sono presentati davanti. Le manette ai polsi sono scattate alle 9 nell'abitazione dove si era rintanato. Il rapinatore si dichiara innocente ma è stato beccato in "flagranza di reato". Dalla sua fedina penale sono emersi anche precedenti legati alla detenzione e allo spaccio di droga. Le accuse di cui dovrà rispondere sono tentata rapina aggravata, lesioni gravi e porto d'arma da taglio. E' stato già disposto il suo trasferimento al carcere di Montorio Veronese. Da quanto è emerso l'anziana aggredita sarebbe stata pugnalata al braccio sinistro e il fendente le avrebbe reciso alcuni tendini. Nonostante la grande quantità di sangue versato la signora è stata cosciente fino all'arrivo dei soccorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento