Cronaca Veronetta / Via Venti Settembre

Anziana e pregiudicata, scoperta a rubare un profumo: era ricercata da mesi

Una volta afferrata la confezione, ha tolto la placca antitaccheggio con fare esperto e l'ha infilata poi in borsa, ma gli addetti alla sorveglianza l'avevano già notata

Nel pomeriggio di martedì gli agenti della Squadra Volanti sono intervenuti per un classifico caso di taccheggio al Coin, se non fosse che, al loro arrivo, i poliziotti non si sono trovati davanti la solita adolescente in vena di bravata o un lo straniero ladruncolo di professione, bensì un’anziana donna italiana.
Intorno alle 15, gli addetti alla sicurezza hanno notato una signora aggirarsi lungamente fra li scaffali, afferrare una confezione di profumo e, con fare esperto, privarla della placca antitaccheggio. Infilato il profumo in borsa, la donna si era poi diretta verso l’uscita, superando indenne le colonnine antitaccheggio ma a quel punto è stata fermata dagli addetti alla sicurezza.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno proceduto all’identificazione dell’anziana ladra e dal controllo è emerso che la donna non era nuova a tale genere di attività. T.L., 66enne originaria della Provincia di Trento, con molteplici precedenti per rapina, furto aggravato, insolvenza fraudolenta e utilizzo indebito di carte di credito, è stata quindi denunciata a piede libero per il reato di furto aggravato.
È emerso inoltre che sulla donna erano pendenti due rintracci per notifica emessi nei mesi passati per altri procedimenti penali in corso presso il Tribunale di Venezia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana e pregiudicata, scoperta a rubare un profumo: era ricercata da mesi

VeronaSera è in caricamento