menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Lovato Dassetto (foto profilo Facebook)

Antonio Lovato Dassetto (foto profilo Facebook)

Nato a Verona uno dei tre giovani morti sullo Chaberton a causa di una valanga

Antonio Lovato Dassetto era nato a Verona, aveva 27 anni ed è deceduto in compagnia della sua fidanzata, anche lei appassionata di montagna, durante un'escursione sullo Chaberton

Secondo quanto riferito dall'Ansa, sono stati ritrovati morti i due scialpinisti e la guida alpina che venerdì non erano rientrati da un'escursione sul Monte Chaberton, in alta Valle di Susa al confine tra Italia e Francia. Una valanga li avrebbe trascinati a valle per alcune centinaia di metri.

Colpiti dalla massa di neve, seppur non di grandi dimensioni, i tre sono caduti lungo un canalone particolarmente ripido. Si presume che le cause del decesso siano appunto dovute ai numerosi traumi accusati dai tre in seguito alla caduta.

Così come riportato da Repubblica e Huffington Post, tra le vittime vi è anche Antonio Lovato Dassetto, un giovane di 27 anni nato a Verona e fondatore dell'agenzia di viaggi Vertical Sailing Tour che promuoveva escursioni in montagna e arrampicate.

Antonio era in compagnia della fidanzata, Margherita Beria di Argentine, anche lei appassionatissima di montagna e purtroppo deceduta sotto la valanga che li ha travolti trasportandoli per circa 300 metri. Con loro anche la guida alpina, nonché amico, Adriano Trombetta, ragazzo torinese molto conosciuto nell'ambiente degli amanti di arrampicate. I funerali si svolgeranno martedì 21 febbraio a Torino, nella chiesa di sant'Agnese in corso moncalieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento