Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

La città ricorda le vittime dei bombardamenti nucleari giapponesi

"Verona partecipa anche quest’anno - dice Luca Zanotto - all’importante iniziativa istituita in memoria delle migliaia di vittime delle città di Hiroshima e Nagasaki"

Anche Verona partecipa alle celebrazioni per il 67° anniversario del bombardamento nucleare delle città di Hiroshima e Nagasaki. Il programma della manifestazione, che si terrà lunedì 6 agosto, è stato presentato questa mattina dal Presidente del Consiglio comunale Luca Zanotto e dai rappresentanti delle associazioni promotrici dell’evento: Paolo Ferrari per il Coordinamento Veronese degli Enti locali per la Pace e i Diritti Umani, don Luigi Forigo e Lisa Clark per Beati i costruttori di Pace - Paceinbici 2012, Bruno Fini per l'associazione per la Pace, Massimo Valpiana per il Movimento Nonviolento, Sandra Benoni per Pax Christi; Daniele Sartori per Cgil, Fabio Salandini per la Cooperativa "la Genovesa", Antonio Morreale per Banca Etica, Annarita Fazzitta per l’associazione Liberi Insieme di Legnago.

Alle 17 di giovedì 6 agosto le delegazioni delle associazioni partecipanti si raduneranno sulla scalinata di palazzo Barbieri, per poi spostarsi nella sala consiliare del Comune di Verona per la commemorazione ufficiale delle vittime dell’olocausto nucleare. Seguirà, alle 20, la deposizione delle lanterne rosse sull’Adige dal Ponte di Castelvecchio. “Verona partecipa anche quest’anno, insieme ad altre città del mondo, all’importante iniziativa istituita in memoria delle migliaia di vittime delle città di Hiroshima e Nagasaki – ha detto Zanotto - creando un’occasione di ricordo e riflessione e contribuendo a legare ad un triste ricordo uno speranzoso messaggio di pace ”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città ricorda le vittime dei bombardamenti nucleari giapponesi

VeronaSera è in caricamento