Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Bardolino

Lascia un biglietto al marito e si butta nel lago, ma viene salvata da un dipendente Navigarda

Si era lasciata andare nel porto di Bardolino, ma alcuni turisti l'hanno notata sott'acqua e hanno lanciato l'allarme. Rianimata dal personale del 118, è stata poi ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale di Peschiera

Il tentato suicidio di una donna settantenne è stato sventato nel pomeriggio di giovedì e ora si trova ricoverata all'ospedale di Peschiera del Garda. 
Secondo quanto riferito dai carabinieri inervenuti sul posto, la donna si è lasciata andare nel lago di Garda all'altezza del porto di Bardolino ed è stata notata sott'acqua da alcuni turisti intorno alle 15.30, che hanno lanciato immediatamente l'allarme al personale di terra della società nautica Navigarda: a quel punto un dipendente si è subito buttato in acqua per recuperarla e riportarla sulla terra ferma. 

Sul posto si è preciipitato il personale del 118 con un'ambulanza infermierizzata e un'auto medica, che ha eseguito le manovre di rianimazione. Accertati alcuni flebili segnali di vita, la settantenne è stata trasferita alla clinica Pederzoli in gravissime condizioni. 
Durante i soccorsi è arrivato anche il marito della donna, che avrebbe riferito ai carabinieri di Bardolino di essersi diretto immediatamente lì dopo aver trovato a casa un biglietto nel quale suo moglie aveva scritto: «Sono andata nel lago». Un fatto che lo aveva subito fatto preoccupare dal momento che la donna, nel pomeriggio di mercoledì, aveva confidato a suo figlio di essere stata al lago e di aver pensato di suicidarsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascia un biglietto al marito e si butta nel lago, ma viene salvata da un dipendente Navigarda

VeronaSera è in caricamento