menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Dopo Schinaia, a capo della procura di Verona arriva Angela Barbaglio

È la prima donna in Veneto a ricoprire questa carica. In passato seguì le inchieste sul rapimento di Patrizia Tacchella, sull'omicidio di Maria Armando e sulla tragedia di Monica Zanotti

È stato nominato mercoledì 17 maggio 2017, dal plenum del Csm, il nuovo procuratore di Verona. Si tratta di Angela Barbaglio, prima donna a ricoprire questa posizione in Veneto e in precedenza procuratore aggiunto, dopo l'arrivo della pensione per Mario Giulio Schinaia. 
Barbaglio quindi ha superato la concorrenza di Sandro Raimondi, procuratore aggiunto a Brescia. 

Nata a Treviso il 27 dicembre 1951 e arrivata a Verona, nel 1982, la Barbaglio seguì le inchieste sul rapimento di Patrizia Tacchella, sull’omicidio di Maria Armando e sulla tragedia di Monica Zanotti, colpita e uccisa da un sasso lanciato dal cavalcavia nel 1993.
Recentemente ha anche coordinato l'inchiesta sul dramma del bus ungherese in cui morirono 17 persone. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento