Verona. Un infarto stronca il giornalista Andrea Mantovani prima della partita con la squadra di Tosi

Il collaboratore del giornale L'Arena è deceduto a 42 anni al Polo Confortini, dove è stato portato d'urgenza dopo il malore che lo ha colto agli impianti sportivi di Sommacampagna, prima di scendere in campo con la Giornalisti FC '93

Andrea Manotvani

Un lutto ha colpito oggi il giornalismo veronese. Andrea Mantovani, 42 anni, giornalista pubblicista collaboratore del giornale L'Arena, si è spento oggi in Borgo Trento, stroncato da un infarto sopraggiunto durante una partita di calcio. Mantovani lascia una moglie e due bambine piccole. 

Erano circa le 13 agli impianti sportivi di Sommacampagna, dove si stava disputando l'amichevole tra la squadra dei Giornalisti FC '93 e  l'Atletico Rio Valli, la formazione in cui milita il sindaco Tosi, quando il giornalista si è accasciato al suolo prima dell'inizio della partita, al termine della fase di riscaldamento. Defibrillato sul posto con l'aiuto degli stessi compagni di squadra, è stato poi elitrasportato d'urgenza all'ospedale di Borgo Trento. Lì i medici hanno fatto tutto ciò che era in loro potere per rianimarlo ma purtroppo ogni tentativo è stato vano. 

I presenti affermano che nulla è rimasto intentato. Fin da subito i soccorsi hanno provato con massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca, per passare poi all'utilizzo del defibrillatore degli impianti sportivi. Poi l'arrivo dell'elicottero. "Sembrava che si stesse riprendendo", queste le parole di Raffaele Tommeleri apparse su L'Arena.it. Ma purtroppo Andrea non ce l'ha fatta ed è spirato all'ospedale di Borgo Trento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento