Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Caduto da vagone dopo una folgorazione, Andrea Gresele è fuori dal coma

Sono confortanti le notizie sulle condizioni di salute del 18enne difensore della Primavera dell'Hellas Verona. Dopo il risveglio, il ragazzo respira autonomamente e muove bene gambe e braccia

Andrea Gresele (Foto Facebook Hellas Verona)

Rimane ancora sotto osservazione e ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Borgo Trento, ma da domenica scorsa, 14 febbraio, non è più in coma farmacologico, respira autonomamente e muove in modo corretto gambe e braccia. Sono confortanti le ultime notizie sulle condizioni di salute di Andrea Gresele, il 18enne rimasto folgorato nella notte di domenica 7 febbraio ed in seguito caduto dal tetto di un vagone fermo lungo i binari che corrono a fianco di Via Galilei, a Verona.

Il ragazzo è originario di Isola Vicentina, ma si era trasferito nel capoluogo scaligero per realizzare il sogno di diventare un calciatore professionista. Terzino della Primavera dell'Hellas, proprio a Gresele il giocatore della prima squadra Federico Dimarco ha dedicato la rete realizzata lunedì nella partita vinta dai gialloblù contro il Parma. Ed ora tutto il mondo dell'Hellas, gli amici ed i parenti di Andrea Gresele, continuano ad alimentare la speranza che il giovane possa definitivamente superare la disavventura che ha vissuto.

Il 18enne, prima del risveglio, era stato già operato per un edema cerebrale formatosi a causa della caduta, come ricordato da Vicenza Today. Col tempo, il suo quadro clinico è andato migliorando e dopo una settimana è stato lentamente risvegliato dal coma. Una volta cosciente, le sue prime reazioni sono sembrate buone. Il ragazzo non è apparso disorientato, non ha mostrato deficit di movimento agli arti e avrebbe anche riconosciuto i suoi cari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caduto da vagone dopo una folgorazione, Andrea Gresele è fuori dal coma

VeronaSera è in caricamento