menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Siglato un accordo tra Amia ed esercito per difendere il "verde" di Verona

la convenzione disciplina l’utilizzo delle strutture di proprietà del Demanio Militare al fine di favorire lo sviluppo di attività di ricerca, formazione ambientale e gestione del verde pubblico e prevenzione biologica

Un accordo quadro per stabilire ambiti di collaborazione sinergici è stato stipulato nella Sala Radetzki di Palazzo Carli tra il Generale di Corpo d’Armata Amedeo Sperotto, Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto (Comfoter), e il Presidente dell’Azienda Multiservizi di Igiene Ambientale di Verona (Amia). 

In particolare, la convenzione disciplina l’utilizzo delle strutture di proprietà del Demanio Militare, come il centro polifunzionale logistico addestrativo “Manuel Fiorito”, situato nel quartire di borgo Roma, al fine di favorire, unitamente ad altre strutture militari di competenza, lo sviluppo di attività di ricerca, formazione ambientale e gestione del verde pubblico e prevenzione biologica.

04 Centro Polifuzionale Logistico Addestrativo Capitano Manuel Fiorito-2

“Il rispetto delle tematiche ambientali riveste, da tempo, grande importanza nell’Esercito Italiano – ha detto il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, Generale Amedeo Sperotto – insieme alla consapevolezza di costituire una comunità, integrata nella realtà del Paese, all’interno della quale collaborare per porre le premesse per la creazione di una sentita coscienza ambientale. Il concorso al bene della collettività nazionale è previsto nelle missioni delle forze Armate”.

Con le sue capacità dual use l’Esercito rappresenta una risorsa per il Paese; vedasi ad esempio le attività di bonifica del territorio da ordigni esplosivi, ovvero i concorsi forniti per affrontare problematiche di natura ambientale come le emergenze “Strade pulite” e “Terra dei fuochi”.

“È un privilegio per noi – afferma il presidente di Amia Andrea Miglioranzi – collaborare con il Comfoter di Supporto e dare inizio a questa sinergia che ci vede in prima linea nella realizzazione di comuni strategie nel settore dell’igiene ambientale, della formazione, dell’educazione e della prevenzione biologica. Amia si è sempre distinta per l’eccezionale sensibilità a tematiche di innovazione e rispetto dei cittadini e siamo certi che questo accordo porterà ad entrambi i protagonisti, ulteriori vantaggi di cui beneficeranno sia i veronesi che gli operatori e l’ambiente. Tengo a precisare che Verona si distingue proprio per la cura del patrimonio verde di proprietà pubblica e per il rispetto delle regole di una sana gestione imprenditoriale che mira ad innalzare la qualità dei servizi e a migliorare la convenienza di prezzi e tariffe. Il nostro impegno principale è proprio quello di interpretare e sostenere le esigenze del territorio. Sono fermamente convinto che si debba proseguire con l’innovazione del futuro: una partnership dinamica ed efficace per l’eccellenza nella gestione dell’igiene pubblica e del verde”.

L’accordo si inserisce nell’ambito delle collaborazioni già avviate dal Comfoter di Supporto con varie istituzioni preposte alla salute, alla sicurezza e alla prevenzione, a conferma dell’importanza attribuita dall’Esercito Italiano alle tematiche ambientali. La forza armata pone la massima attenzione nell’utilizzo in forma eco-sostenibile di tutte le aree addestrative riducendo l’inquinamento acustico e l’impatto ambientale in genere.

02 Stretta di mano tra il Generale Sperotto e il Dottor Miglioranzi-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento