menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alta Velocità, incontro a Palazzo Barbieri sulla parte est del Nodo di Verona

L'incontro non è pubblico, ma saranno presenti alcuni rappresentanti dei cittadini. E i No Tav se ne lamentano: "Probabilmente i tecnici vogliono evitare di essere messi in difficoltà"

È in programma per questo pomeriggio alle 18 nella sala Gozzi di Palazzo Barbieri a Verona un incontro tra alcuni rappresentanti del Comune di Verona e i tecnici di Italferr e Rfi. All'incontro sono stati invitati anche i membri di due commissioni e i presidenti delle circoscrizioni interessate dal progetto che sarà illustrato, quello sulla parte est del Nodo di Verona, facente parte del progetto complessivo sull'Altà Velocità.

Un incontro in programma a qualche giorno di distanza dall'approvazione in consiglio comunale del progetto della Tav a Verona. Un consiglio che ha approvato anche un ordine del giorno presentato dai consiglieri di Battiti per Verona Domani Marco Zandomeneghi e Paolo Rossi sulle opere di compensazione che Verona chiede per il passaggio Tav in città. La richiesta approvata dal consiglio è di valutare la realizzazione di un collegamento tra Stradone S. Lucia e via Albere, per liberarsi dal traffico che si concentra all'incrocio tra via Albere, via Carlo Alberto Dalla Chiesa e via Mantovana e migliorare il collegamento tra le zone Centro e Stadio.

L'incontro di oggi ha invece come oggetto la sistemazione del nodo ferroviario cittadino tra le stazioni di Porta Nuova e Porta Vescovo, con cambiamenti nei tracciati che collegano Verona con Venezia e con il Brennero. Un incontro a cui sono stati appunto invitati i rappresentanti dei cittadini, ma non tutti i cittadini e di questo si lamentano i No Tav veronesi.

Probabilmente i tecnici vogliono evitare di essere messi in difficoltà dalle domande dei cittadini - scrivono i No Tav -. Abbiamo segnalato al difensore civico regionale questa limitazione alla partecipazione del pubblico chiedendo di ripristinare i diritti dei cittadini in merito all' informazione ambientale ed alla partecipazione nelle decisioni in materia ambientale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento