Scivolati per 150 sul massiccio del Monte Rosa, due veronesi in ospedale

Uno è prognosi riservata, per l'altro la prognosi è di 40 giorni. Entrambi sono stati portati al Parini di Aosta. Con loro un terzo alpinista italiano, il quale è stato portato dai soccorritori svizzeri a Zermatt

Due alpinisti veronesi sono stati ricoverati all'ospedale Umberto Parini di Aosta per una caduta avvenuta ieri, 18 luglio, nel massiccio del Monte Rosa. I due alpinisti hanno 25 e 26 anni. Il 25enne è stato ricoverato nel reparto di medicina di urgenza e la sua prognosi è di 40 giorni. Il 26enne, invece, è in prognosi riservata. Caduto con loro anche un terzo alpinista italiano, il quale è stato portato dai soccorritori svizzeri a Zermatt.

Come riportato da Ansa, i tre alpinisti erano in cordata sul versante occidentale del Lyskamm, a 4.400 metri di altitudine. Mentre stavano rientrando sulla cresta, sono scivolati per 150 metri lungo il versante svizzero. I tre sono stati recuperati e portati d'urgenza in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento