rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Allarme smog, cresce la paura per le allergie

Da 12 giorni il livello di Pm10 fuori legge. Timore per gli stati asmatici

Sono ben dodici giorni consecutivi che a Verona si registra un livello di polveri sottili superiore ai limiti prescritti dalla legge. Lo ha reso noto poco fa l'Arpav attraverso il bollettino che quotidianamente compila sull'inquinamento nell'aria.

Considerando la giornata di ieri, data dell'ultima rilevazione effettuata dall’ Agenzia Regionale per la Prevenzione e protezione Ambientale del Veneto, sono saliti a 51 i giorni complessivi di sforamento delle Pm10 dal primo di gennaio, a fronte di un massimo di 35 giorni tollerati nell'arco di un intero anno. E tra i cittadini cresce la preoccupazione.


Ad impaurire la gente, infati, c’è anche l’imminente arrivo delle allergie stagionali portate dai pollini. L’unione tra polveri sottili e pollini potrebbe portare ad un incremento dell’asma stagionale, con serie conseguenze per la salute e del benessere dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme smog, cresce la paura per le allergie

VeronaSera è in caricamento