rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Alessia Fabiani e compagno a processo a Verona: aggredirono un fotoreporter

La vicenda risale a 3 anni fa, quando un fotografo de L'Arena, Nicola Pasotto, immortalò la soubrette seduta nell'astanteria del pronto soccorso di Legnago

Tra un paio di giorni prenderà il via a Verona il processo a carico di Alessia Fabiani e fidanzato. 
La vicenda viene narrata sulle pagine de L'Arena. L'11 febbraio del 2012, Nicola Pasotto, fotografo del giornale scaligero, immortalò la soubrette seduta nell'astanteria del pronto soccorso di Legnago: si trovava lì perché la sera precedente un'animata discussione sul cachet tra lei, il suo compagno (Fabrizio Cherubini) e il proprietario del locale in cui doveva presenziare, era degenerata. La Fabiani infatti era stata "invitata" al taglio del nastro di una sala giochi di Legnago, la "Royal Game" e una serata di mondanità si trasformò così in una trafila di denunce, querele e visite al Pronto soccorso. Cherubini infatti si accorse dello scatto del fotografo e lo raggiunse: secondo la versione riportata dal quotidiano scaligero, questi lo aggredì strattonandolo per un braccio per prendere la macchina fotografica, cancellare la foto e rompere poi l'obiettivo, con Pasetto che riportò la distorsione dell'avambraccio. Ora la coppia dovrà difendersi davanti al giudice. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessia Fabiani e compagno a processo a Verona: aggredirono un fotoreporter

VeronaSera è in caricamento