Cronaca Università / Lungadige Porta Vittoria, 9

"Aldilà della vita", il nuovo allestimento del museo di Storia Naturale

In primo piano sono visibili tre sepolture complete dei corredi originali, con l’esposizione di alcuni scheletri umani rinvenuti nel territorio veronese, mentre i pannelli forniscono notizie essenziali riguardanti il rito della sepoltura

E’ stato presentato questa mattina al Museo civico di Storia Naturale il nuovo allestimento “Aldilà della vita”, realizzato all’interno della sala di preistoria del veronese, dedicato all’archeologia funeraria e al tema della sepoltura dei morti in epoca preistorica. Presenti il direttore del Museo civico di Storia Naturale Giuseppe Minciotti, il responsabile dei Servizi del Museo Angelo Brugnoli e l’archeologa Paola Salzani. In primo piano, nel nuovo allestimento, sono visibili tre sepolture complete dei corredi originali, con l’esposizione di alcuni scheletri umani rinvenuti nel territorio veronese, mentre i pannelli forniscono notizie essenziali riguardanti il rito della sepoltura, i concetti base dell’archeologia funeraria e, per ogni specifico periodo, nozioni generali e dati sul territorio e sulle sepolture esposte. Partendo dall’analisi di temi quali, perché l’uomo è l’unico animale che seppellisce i propri morti e le possibili correlazioni tra riti sepolcrali e mondo spirituale e “religioso”, l’allestimento “Aldilà della vita” cerca di aprire una finestra su aspetti riguardanti la psicologia e la spiritualità dell’uomo preistorico - non diverse da quelle dell’uomo moderno -, sviluppando gli argomenti in un arco cronologico temporale che va dal Paleolitico all’età del Bronzo. Il nuovo allestimento è visitabile da lunedì a giovedì, dalle 9 alle 17, sabato e domenica dalle 14 alle 18 (chiuso il venerdì). Il museo resterà chiuso dal 10 al 17 agosto. Informazioni sul sito www.museostorianaturaleverona.it e al numero 045 8079400.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aldilà della vita", il nuovo allestimento del museo di Storia Naturale

VeronaSera è in caricamento