rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Risse e alcol, lavoro straordinario per la municipale

Due gli interventi compiuti dai vigili nella notte tra martedì e mercoledì. Il primo in piazza Brà tra due 18enni, il secondo in via Diaz con protagonista una coppia

Sono legate all’alcol le due risse avvenute in centro nella notte tra martedì e mercoledì nelle quali è intervenuta la polizia municipale, la prima alle 23.30 in piazza Bra e la seconda poco dopo la mezzanotte in via Diaz.

Dagli elementi raccolti grazie a testimoni e persone coinvolte, è emerso come gli episodi siano riconducibili più a condizioni psicofisiche alterate che alle reciproche rivendicazioni, in entrambi i casi per motivi di gelosia. In piazza Bra gli agenti hanno dovuto separare due ragazze 18enni residenti in città che stavano litigando per un ragazzo coetaneo. Dalle testimonianze raccolte tra i presenti che hanno assistito alla scena, le due ragazze si picchiavano a suon di calci e pugni, tanto che una delle due ha sferrato un calcio in testa all’altra, che è rimasta a terra tramortita per la quantità di colpi ricevuti. Inutile l’intervento dei sanitari, chiamati dagli agenti, visto che entrambe le ragazze hanno rifiutato le cure e si sono allontanate a piedi.

La stessa pattuglia, poco dopo mezzanotte, ha visto in via Diaz un uomo e una donna litigare animatamente. Sul luogo anche l’ex marito e l’ex fidanzato della donna. Anche in questo caso alla base del litigio, non solo motivi di gelosia reciproca, ma anche lo stato di alterazione psicofisica nella quale si trovavano entrambi. Per ciascun episodio, la Polizia municipale ha identificato tutte le persone coinvolte e i testimoni per consentire eventuali approfondimenti giudiziari, qualora le parti decidessero di sporgere denuncia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse e alcol, lavoro straordinario per la municipale

VeronaSera è in caricamento