menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Albert Mahchikian di Camponogara morto per malore nel Garda

L'uomo, 60enne residente nel Veneziano, era uscito per un'immersione a Torii del Benaco con un amico. Per recuperare il corpo i sommozzatori hanno impiegato cinque ore. Era molto conosciuto per l'impegno nel sociale

Uscita per un'immersione che si trasforma in tragedia. L'ennesima vittima del lago è Albert Mahchikian, 60enne veneziano di Camponogara. L'uomo si trovava con un amico a Torri del Benaco per un'uscita sub nel lago di Garda. Ma non è più riemerso. L'allarme è scattato ieri mattina, alle 10e45: sul posto sono giunte le camionette dei sommozzatori dei vigili del fuco di Vicenza e Verona e le ambulanze del 118. Le operazioni di recupero del corpo sono durate circa cinque ore. I sub hanno dovuto organizzare due squadre da quattro persone ciascuna e sono dovuti scendere di 40 metri sott'acqua. A rallentare i lavori a Torri anche un temporale.

La causa scatenante del decesso potrebbe essere stata un'embolia. L'ipotesi del malore sarebbe comunque l'unica considerata, come spiega l'Arena. Albert Mahchikian era una persona molto conosciuta nel Veneziano: era stato vicesindaco di Camponogara nel 1999. Di discendenze armene, era arrivato in Italia quando aveva 12 anni e aveva sposato una veneziana, 25 anni fa. Era molto impegnato anche nel sociale: da tempo lavorava per sostenere progetti umanitari in Armenia come asili nido e ospedali. Le sue radici lo avevano spinto anche a diventare presidente del Comitato nazionale di solidarietà e cultura di pace per l'Armenia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento