rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Albaredo d'Adige / Via Teiolo

Riprendono martedì le ricerche dei corpi ad Albaredo, meteo permettendo

Le pessime condizioni meteorologiche hanno reso impossibili le operazioni nel corso del fine settimana, costringendo i sommozzatori di carabinieri e vigili del fuoco ad attendere un miglioramento

Dovrebbero riprendere il 1° marzo le ricerche dei corpi di Mirela e Larisa, madre e figlia uccise ad Albaredo dal secondogenito della donna, Andrei, che poi ha fatto a pezzi i corpi e li ha gettati nell'Adige. Le condizioni meteorologiche proibitive del 27 e 28 febbraio hanno impedito ai ricercatori di proseguire nelle operazioni, ma per la giornata di martedì sono previsti di miglioramenti che dovrebbero consentire ai sommozzatori di Genova dei carabinieri e a quelli di Vicenza dei vigili del fuoco, di rimettersi all'opera. Il tutto sempre sotto la guida dei carabinieri della compagnia di Legnago, coordinati dal capitano Lucio De Angelis. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riprendono martedì le ricerche dei corpi ad Albaredo, meteo permettendo

VeronaSera è in caricamento