menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Al Vinitaly il Raboso prodotto da bimbi down

Al Vinitaly il Raboso prodotto da bimbi down

Al Vinitaly il Raboso prodotto da bimbi down

Oggi la presentazione del vino promosso dall'Associazione trevisana

Non conosce davvero frontiere il Vinitaly. E non stiamo parlando di questioni geografiche. La rassegna veronese ospita infatti un avvenimento che dimostra come nel nome del vino si possano superare molte barriere. Oggi pomeriggio, infatti, nello stand istituzionale della Regione Veneto una cinquantina di bambini e ragazzi down dell’Associazione Persone Down della Marca Trevigiana hanno presentato il loro Raboso del Piave.  All’appuntamento era presente Luca Zaia, presidente della Regione e ministro delle politiche agricole, che aveva inaugurato da vicepresidente del Veneto nel 2006 questa tradizione di solidarietà, con la prima produzione di Raboso del Piave, ottenuta da bimbi down grazie alla collaborazione dell’azienda agricola Giorgio Cecchetto di Tezze di Piave (Treviso), che mette a disposizione vigneto e cantina. L’iniziativa è realizzata nell’ambito del Progetto autonomia sociale, che vede i ragazzi coinvolti in tutte le fasi della produzione del vino: dalla vendemmia alla pigiatura, dalla lavorazione all’imbottigliamento, fino alla realizzazione delle etichette, rigorosamente disegnate a mano ad una ad una. Ogni anno da un lustro i ragazzi si trasformano in vignaioli ed enologi, producendo circa 500 bottiglie di Raboso del Piave, un vino di territorio di assoluta tipicità e tradizione, sempre più ricercato anche sul mercato mondiale. In occasione dell’edizione 2010 di Vinitaly, i ragazzi presentano anche una assoluta novità: la loro grappa, prodotto con il quale si sono cimentati per la prima volta grazie alla collaborazione della Distilleria Capovilla di Rosà (Vicenza). Prima della proposta del Raboso del Piave dei ragazzi down, lo stand della Regione del Veneto ha ospitato il giornalista Bruno Vespa, che presentato il suo nuovo libro “Veneto. Il vino, la vita”, dedicato ai vini veneti.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento