menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Al via la seconda fase di in-Formiamo la Rete

Al via la seconda fase di in-Formiamo la Rete

Al via la seconda fase di in-Formiamo la Rete

Il progetto mira a creare nuovi canali di dialogo tra i giovani e le istituzioni

Nella sala Antiloggia del palazzo Scaligero, l'assessore alle Politiche Giovanili Marco Luciani ha presentato la fase 2 del progetto “in-Formiamo la Rete”.

Erano presenti il sindaco di San Pietro di Morubio Giorgio Malaspina, l'assessore alle Politiche giovanili di San Pietro di Morubio Andrea Poli, il responsabile marketing di Crediveneto-Banca di Credito Cooperativo Giancarlo Pasini, il sindaco di Palù Aldo Maestrello e gli assessori alle Politiche giovanili dei seguenti Comuni: per il Comune di Cerea Rosetta Salmaso, per il Comune di Ronco all'Adige Sabrina Maragna, per il Comune di Zevio Paolo Bizzaro, per il Comune di Casaleone Andrea Pozzani e per il Comune di Palù Stefania Caloini. Il progetto, di cui è stata presentata la seconda di tre fasi, mira a creare una rete che consenta alle istituzioni di comunicare con i giovani attraverso canali a loro più consoni, come posta elettronica e sms. L'iniziativa vedrà coinvolti 25 Comuni della pianura veronese, facenti parte del territorio dell'Ulss 21 che comprende circa 24 mila giovani tra i 15 e i 19 anni.

Il progetto è suddiviso in tre fasi: La prima fase è stata finanziata con un impegno da parte dei 12 Comuni coinvolti pari ad euro 1.139,88; con un contributo da parte della Regione Veneto a fondo perduto di 10.000,00 euro (DGR n. 4579 sulla base delle L.R. nn. 29/88 e 37/94 “Iniziative e coordinamento delle attività a favore dei giovani”. Progetti di intervento in favore dei giovani. Bando “Informazione giovane”, anno 2007) e con una sponsorizzazione di Crediveneto, Banca di Credito Cooperativo, di 3.000,00 euro. Questa fase può dirsi interamente conclusa, essendo già avvenuta la consegna dei dati personali ottenuti ai rispettivi Comuni.

La seconda fase è stata finanziata con un impegno da parte dei 13 Comuni coinvolti pari ad euro 3.102,46; con un contributo a fondo perduto da parte della Provincia di Verona di 5.000,00 euro (Delibera di Giunta Provinciale n. 302 del 29/12/2008) e con una sponsorizzazione di Crediveneto, Banca di Credito Cooperativo, di 3.000,00 euro. Il Comune di San Pietro di Morubio ha approvato in data 22-10-2009 la delibera di Giunta n. 106 per dare avvio alla fase esecutiva che prevede: - l’invio delle lettere ai giovani interessati effettuato mercoledì 4 novembre 2009; - il termine per rispedire le cartoline fissato per il 30 novembre 2009; - l’estrazione del concorso collegato il 21 dicembre 2009; - l’elaborazione dei dati acquisiti e la consegna dei file ai rispettivi comuni entro gennaio 2010.


Assessore Luciani: “Ospito oggi con molto piacere la presentazione di questa iniziativa, che ha richiesto l'impegno dei sindaci e degli assessori alle Politiche giovanili di tutti i 25 Comuni coinvolti. Lo scopo di questo progetto è creare un contatto diretto ed efficace con il mondo dei giovani. Per questo abbiamo pensato di agire in sinergia con il progetto della Carta Giovani, che la Provincia ha istituito da circa un anno. I ragazzi potranno recarsi agli uffici di riferimento dei Comuni aderenti all'iniziativa, ritirare la loro Carta Giovani e compilare la cartolina con i loro dati. Questi dati verranno utilizzati per comunicare con loro via e-mail o sms. Il nostro obbiettivo è contagiare con l'entusiasmo gli altri Comuni, con cui vorremmo collaborare in questo senso in futuro”. Andrea Poli, assessore alle Politiche giovanili di San Pietro di Morubio: “Siamo riusciti a dare concretezza ad un ambizioso progetto di coinvolgimento delle istituzioni e del mondo giovanile. Il progetto è uno strumento idoneo ad aprire un canale di comunicazione tra queste due realtà. Crediamo molto nella sinergia che si è creata tra Comuni, Provincia e Regione del Veneto. Per questo ad oggi stiamo attendendo anche il Patrocinio del Ministero della Gioventù e in questo modo la filiera istituzionale sarà completata. Fare sistema ci permette di agire concretamente e con più competenza”. Giancarlo Pasini, responsabile marketing di Crediveneto-Banca di Credito Cooperativo: “Crediveneto è una banca legata al territorio, che vuole essere attenta anche alle esigenze del target giovanile. I giovani sono il nostro futuro e noi vogliamo comunicare loro ideali, valori e sostegno. Di fronte a tanto impegno e passione non potevamo non dare il nostro appoggio”. Giorgio Malaspina, sindaco di San Pietro di Morubio: “Da come è stato gestito questo progetto noi Sindaci e amministratori dovremmo trarre un esempio da applicare alle azioni di sviluppo del nostro territorio, perché quando si fa squadra si possono ottenere grandi risultati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento