Contro il cancro arrivano anche a Verona i "Cioccolatini della Ricerca" di AIRC

Sabato 4 e domenica 5 novembre nelle vie e piazze di Verona sarà possibile scegliere “I Cioccolatini della Ricerca” di AIRC per dire tutti insieme "Contro il cancro, io ci sono"

I Cioccolatini della Ricerca esposti in un vetrina del centro storico di Verona

Con una donazione di dieci euro sosteniamo concretamente il lavoro dei ricercatori e riceviamo dai volontari AIRC una confezione di ottimi cioccolatini, insieme a una guida con preziose informazioni su prevenzione, diagnosi e cura del cancro. Scegliendo i Cioccolatini della Ricerca ci schieriamo al fianco di circa 5.000 ricercatori impegnati, ogni giorno, a rendere il cancro sempre più curabile.

A Verona anche i commercianti hanno voluto dare il loro segno di partecipazione abbellendo nel centro della città più di 100 vetrine con le confezioni dei Cioccolatini AIRC. Grazie ai negozianti che hanno aderito di corso Sant’Anastasia, piazza Erbe, corso Portoni Borsari, via Leoni, via Cappello, via Stella, via Nizza, via Garibaldi e via Rosa, il cuore della città darà così il proprio contributo e i clienti avranno la possibilità di partecipare alla campagna di sostegno AIRC.

Sabato 4 e Domenica 5 Novembre anche nelle piazze Volontari e Donatori saranno gli indiscussi protagonisti della sfida quotidiana per mantenere in continuo aumento i tassi di guarigione soprattutto per alcuni tumori dove il progresso della ricerca scientifica riscontra clamorosi successi.

Oltre ai consueti banchetti in piazza Santa Anastasia, via Cappello, piazza Erbe, via Diaz, piazza Vittorio Veneto e al Policlinico di Borgo Roma, a Montorio in piazza Buccari, San Michele Extra piazza Madonna di Campagna e Poiano davanti alla chiesa, a Verona un’altra novità accoglie la solidarietà dei cittadini: la piazza mobile, un’auto con le insegne dell’AIRC addobbata come una grande scatola servirà ai Volontari dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro per portare i cioccolatini nelle zone più periferiche della città.

In questi giorni in città anche il Liceo Scientifico Messedaglia, l’Istituto Aleardo Aleardi e il Copernico Pasoli hanno aperto le porte ai ricercatori e ai volontari dell’Associazione: studenti e docenti hanno così avuto l’occasione di conoscere le nuove frontiere della ricerca sul cancro e le storie dei suoi protagonisti, attraverso la testimonianza di chi, della ricerca, ha fatto un mestiere e una missione.

Scegliamo i Cioccolatini di AIRC perché fanno bene due volte: sono buoni e aiutano i ricercatori a rendere il cancro sempre più curabile. Gli esperti confermano che, se non si esagera, il cioccolato può far parte di una dieta sana ed equilibrata. Quello fondente in particolare può portare diversi benefici perché ricco di flavonoidi e con proprietà antiossidanti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

Torna su
VeronaSera è in caricamento