menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Agricoltori preoccupati: "Forti piogge e freddo possono danneggiare i frutteti"

È Andrea Lavagnoli, presidente di Cia Verona, a lanciare l'allerta: "Le malattie funginee stanno attaccando gli alberi da frutto e i frutti si spaccano a causa delle bombe d’acqua. Un piccolo rallentamento anche per i germogli"

Dopo un bell’avvio, soprattutto per le orticole, cominciano le preoccupazioni per gli agricoltori a causa delle persistenti piogge e delle grandinate che si sono già abbattute nella Bassa Veronese, causando perdite soprattutto nei frutteti.

“La stagione delle orticole e della frutta era partita molto bene, con il caldo che aveva favorito la maturazione e anche il buon andamento dei prezzi. Ora le piogge continue e l’abbassamento della temperatura cominciano a preoccupare gli agricoltori – dice Andrea Lavagnoli, presidente di Cia Verona -. Le malattie funginee stanno attaccando gli alberi da frutto e i frutti si spaccano a causa delle bombe d’acqua, come nel caso delle ciliegie, in particolare con le primizie della qualità Bigarreaux che sono in raccolta in questo momento. Speriamo che il tempo si aggiusti per poter salvaguardare le altre qualità, attese per la settimana prossima. Anche le fragole, che erano partite molto bene e con prezzi soddisfacenti, vengono aggredite dalle muffe a causa delle piogge continue. E i prezzi, naturalmente, stanno andando a picco”.

Le piogge e il ritorno del freddo stanno causando ritardi nella crescita anche nei seminativi. “Questo momentaneo freddo - spiega il presidente regionale di Cia, Gianmichele Passarini - sta provocando un piccolo rallentamento nei germogli, ma il caldo previsto già tra una settimana dovrebbe permettere un recupero pressoché totale della produzione. Le conseguenze più pesanti si stanno registrando invece sui ciliegi. I germogli sono in ritardo e le api, bloccate da queste temperature, non stanno impollinando sufficientemente. C’è un concreto rischio di una consistente riduzione nella produzione di ciliege".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento