Autisti Atv aggrediti, la Filt Cgil ai vertici dell'azienda: "Non minimizzate"

Il presidente e il direttore di Atv hanno relazionato sul problema durante la commissione consiliare sulla sicurezza del Comune di Verona, parlando di episodi di violenza statisticamente rari

(Foto di repertorio)

Il presidente di Atv Massimo Bettarello e il direttore Stefano Zaninelli sono intervenuti nella commissione consiliare sulla sicurezza del Comune di Verona per relazionare sugli episodi di violenza che hanno visto come vittime alcuni autisti degli autobus veronesi. Casi su cui le forze dell'ordine hanno indagato, rintracciando in ogni caso i responsabili che ora saranno puniti.

Nella loro relazione, i vertici dell'azienda dei trasporti hanno parlato di casi rari e isolati, episodi che si contano sulle dita delle mani, ma il sindaco Filt Cgil invita a non minimizzare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il problema è molto serio e grave - scrive Mario Lumastro per la segreteria di Filt Cgil Verona - Nessuno di noi ha mai assunto atteggiamenti da sciacallo, strumentalizzando la vicenda e nessuno si è mai illuso che il fenomeno possa essere completamente debellato. I vertici aziendali sembrano sottovalutare e sminuire ancora una volta il problema. Gli ultimi episodi di violenza rappresentano soltanto la punta di un iceberg molto vasto costituito da violenze fisiche e verbali che i conducenti degli autobus, come molti altri lavoratori che operano nei servizi pubblici, subiscono ogni giorno. E su questo tema dobbiamo purtroppo ammettere che al momento le contromisure da parte aziendale per contrastare il fenomeno finora non sono state efficaci ed immediate. Inoltre si continuano a dare numeri molto discutibili sul personale ispettivo che controlla i titoli di viaggio, numeri diversi rispetto a quelli che risultano dai programmi giornalieri aziendali, e che ovviamente effettua anche un'azione di deterrenza e prevenzione nei confronti degli utenti particolarmente aggressivi e violenti. Auspichiamo che i vertici aziendali comprendano che la riduzione degli infortuni per aggressioni non è reale perché la verità è che i lavoratori non li denunciano più.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La bella iniziativa del Comune di Bussolengo che favorisce il turismo e andrebbe imitata

  • Coronavirus: in Veneto segnalati +29 casi positivi, a Verona +263 isolamenti in un giorno

  • Coronavirus: a Verona segnalati +20 casi in 24 ore e crescono gli attuali positivi in Veneto

  • Rischio temporali in Veneto anche sul Garda e in Lessinia: l'allerta della protezione civile

  • Nuovi casi positivi al coronavirus nel territorio veronese: tutti i Comuni di appartenenza

  • Angurie ad un centesimo al chilo, Cia Verona protesta: «È inaccettabile»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento