Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Villafranca di Verona / Via Rinaldo di Villafranca

Atto di violenza inaudita alla Casa di Riposo per anziani di Villafranca

Nella tarda serata di domenica 6 settembre la terribile scoperta da parte di un operatore della struttura: tre pazienti in degenza, praticamente inermi a causa delle patologie di cui soffrono, riportavano i segni di una brutale aggressione

Incredibile episodio di violenza alla casa di riposo Morelli Bugna di Villafranca sita in via Rinaldo. Un individuo dall'identità ancora sconosciuta, si è introdotto all'interno della struttura salendo al secondo piano per poi ferire con un pesante oggetto tre persone in degenza.

Si tratta di due donne, una di 70 e l'altra di 80 anni, e di un signore di 52. Tutti si trovavano a letto, all'interno della propria stanza singola e l'autore dell'atto sconsiderato non ha certo avuto difficoltà a colpire tre soggetti praticamente inermi: le prime due pazienti sono l'una affetta da demenza senile e l'altra vive in stato vegetativo, mentre il 52enne soffre dopo un incidente di difficoltà motorie e comunicative.

Erano circa le 23.00 di domenica 6 settembre, così come riporta l'Arena, quando durante il giro consueto da parte dell'operatore nelle varie stanze della casa di riposo, è emersa la sconvolgente realtà dei fatti: i tre pazienti riportavano delle gravi ferite alla testa, e subito si è proceduto nel contattare il 118 per soccorrerli e successivamente trasferirli all'Ospedale di Bussolengo. Per la signora che soffre di demenza senile si è resa necessaria l'applicazione di ben 22 punti di sutura.

Resta ovviamente lo sgomento e la preoccupazione per l'efferatezza di un gesto che apparentemente al momento non lascia intravvedere alcun movente. Sono molte le zone d'ombra ancora da dissipare nelle indagini in corso, ma pare di poter escludere che a compiere il gesto possa essere stato uno degli stessi ospiti della casa di riposo, essendo l'oggetto usato tropo difficile, data la sua pesantezza, da brandire con forza così come invece è effettivamente avvenuto.

La struttura di degenza non è purtroppo dotata di alcun sistema di video sorveglianza in grado di aiutare gli a Agenti nelle indagini, pertanto al momento tutte le piste sono aperte anche se dai primi rilievi all'interno della casa di riposo non paiono essere emerse particolari tracce. Nei prossimi giorni intanto verrà installato un nuovo sistema di sicurezza, mentre nell'immediato per correre ai ripari si farà ricorso alla presenza di guardie armate nelle ore serali che monitorino gli ingressi e il via vai nella struttura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atto di violenza inaudita alla Casa di Riposo per anziani di Villafranca

VeronaSera è in caricamento