Cronaca Borgo Roma / Via Trieste

Contromano urta le automobili parcheggiate e all'arrivo dei poliziotti li aggredisce

Gli agenti giunti in Borgo Roma riportano di essere stati aggrediti con una bottiglia di vetro

La polizia di Stato riferisce di aver ricevuto la scorsa notte una segnalazione relativa ad una monovolume che percorreva via Trieste a Verona ad alta velocità e in contromano, urtando le altre auto in sosta. Accorsi subito sul posto, i poliziotti spiegano di aver fermato l’autista del mezzo, il quale sarebbe sceso dall'auto brandendo una bottiglia di vetro. Impugnando quest'ultima, secondo ciò che riferisce la questura scaligera, l'uomo avrebbe quindi "affrontato" gli operatori che alla fine sarebbero comunque riusciti ugualmente ad immobilizzarlo.

Arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, il giovane cittadino veronese è stato denunciato anche per il furto del furgone (regolarmente segnalato poche ore prima), oltre che per il possesso ingiustificato del trapano, dei cacciaviti e della tenaglia che, senza saper dare una giustificazione plausibile, l'uomo avrebbe avuto a bordo della monovolume.

Messo a disposizione dell’autorità giudiziaria, il giovane veronese ha atteso la convalida dell’arresto ed il processo per direttissima presso gli uffici di Lungadige Galtarossa. In mattinata, dopo la convalida dell’arresto, la questura scaligera riferisce che il giudice avrebbe disposto nei confronti del ragazzo l’obbligo di dimora nel Comune di Verona e l’obbligo di permanenza nel proprio domicilio dalle ore 19 alle 7. L’udienza è stata infine rinviata a dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contromano urta le automobili parcheggiate e all'arrivo dei poliziotti li aggredisce

VeronaSera è in caricamento