menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si aggira tra le auto e guarda dentro. Segnalato alla polizia, viene denunciato

Un dipendente Atv lo ha notato mentre "esaminava" i veicoli parcheggiati in Corso Venezia. Dopo averlo allontanato, l'uomo è ritornato sui suoi passi ed è stato intercettato da una Volante

Proseguono senza sosta i servizi della Polizia di Stato contro i furti e i danneggiamenti sulle auto parcheggiate in città, spesso prese di mira da ladri o semplici vandali. In questo caso è stata la tempestiva segnalazione di un cittadino a bloccare un malvivente, che è stato poi denunciato. 

Era il tardo pomeriggio di venerdì scorso, il 21 ottobre, quando alla Sala Operativa è stata segnalata una persona sospetta che si aggirava tra i veicoli in sosta in Corso Venezia. Il richiedente, un dipendente Atv, ha riferito alle forze dell'ordine che un uomo guardava insistentemente dentro le macchine parcheggiate al deposito autobus, senza averne alcun titolo. Inizialmente è stato lo stesso dipendente ad allontanare lo strano personaggio, che però poco dopo è stato notato nuovamente mentre si muoveva tra le auto parcheggiate, questa volta in via Stazione Porta Vescovo e con un cacciavite in mano. Forse preoccupato dal transito di un passante, ha però riposto velocemente l'utensile nello zaino e si è spostato nuovamente in direzione di Corso Venezia. 
Ma il testimone che lo aveva visto in precedenza, era riuscito a fornire una dettagliata descrizione agli uomini delle Volanti, che giunti sul posto lo hanno immediatamente riconosciuto: si trattava di B.G., classe 1979 trapanese ma residente in provincia, già noto alle forze dell'ordine per i numerosi precedenti a suo carico, tra cui quelli specifici per reati contro il patrimonio. Tenuto conto quindi del particolare “curriculum” dell’uomo, e della possibilità che lo stesso nascondesse all’interno del proprio zaino attrezzi atti allo scasso ed oggetti atti ad offendere, gli agenti hanno dato il via alla perquisizione. Infatti all'interno dello zaino sono stati trovati un cacciavite, una tenaglia, un coltello a scatto, nonché una pistola giocattolo priva del tappo rosso. Verificata l’assenza di segni di effrazione o forzatura delle auto parcheggiate all’interno del deposito autobus e di quelle in sosta in via Stazione Porta Vescovo, dopo i rilievi del caso, B.G., è stato denunciato a piede libero per i reati di possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli e di porto di armi od oggetti atti ad offendere, veniva rimesso in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento