Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Via Antonio Salieri

Vallese di Oppeano, chiude l'Agfa. 120 licenziamenti, lavoratori in sciopero

L'azienda è alla ricerca di un investitore che possa rilevarla, ma intanto parla di confronto con i sindacati per mitigare l'impatto sociale di questa decisione

Foto GMaps

Stefaan Vanhooren, presidente della multinazionale belga Agfa, ha parlato di una debole domanda di mercato, di una riduzione della capacità produttiva e di dialogo costruttivo con i rappresentanti dei lavoratori per mitigare l'impatto sociale nel miglior modo possibile. Parole che hanno cercato di motivare e addolcire una pessima notizia. Lo stabilimento Agfa di Vallese di Oppeano chiude e per 120 persone non ci sarà più lavoro. Una chiusura che segue quelle di Sulmona in Abruzzo e Manerbio in Lombardia.

Come spiegato dai sindacati a L'Arena, i lavoratori sono in sciopero e questa mattina, 12 ottobre, hanno organizzato due volantinaggi nel paese. E intanto la Cgil ha chiesto almeno di posticipare i licenziamenti che dovrebbero scattare a fine dicembre. Se invece partissero dal nuovo anno, i lavoratori avrebbero sei mesi di mobilità in più.

L'azienda ha dichiarato al sindaco di Oppeano Giaretta di essere alla ricerca di un investitore, che al momento non si trova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vallese di Oppeano, chiude l'Agfa. 120 licenziamenti, lavoratori in sciopero

VeronaSera è in caricamento