Intervenuti per sedare un litigio, gli agenti vengono aggrediti da un 44enne

A chiamare in causa il 113 era stata la telefonata di alcuni residenti, preoccupati dai toni della discussione scoppiata ai Giardini Pradaval di Verona nella serata di lunedì

Erano circa le 20.40 di lunedì, quando gli agenti della Squadra Volanti sono intervenuti ai Giardini Pradaval di Verona, in seguito ad una richiesta di aiuto arrivata al 113 da parte di alcuni residenti della zona, allarmati dalle forti grida provenienti dall'area pubblica
Giunti quindi sul posto, gli operatori hanno notato due individui, senza fissa dimora ed in evidente stato d’ebbrezza, intenti a discutere animatamente tra loro.

Nel tentativo di riportare la situazione alla normalità, i poliziotti si sono così avvicinati ai due invitandoli ad abbassare i toni, ma in tutta risposta uno di questi, un italiano 44enne, si è avvicinato pericolosamente agli operatori privo di mascherina, agitandosi e rivolgendo loro espressioni estremamente oltraggiose.
Invitato a seguirli in Questura per la redazione degli atti inerenti al suo comportamento, l’uomo ha iniziato a sferrare calci e pugni nei confronti dei 4 agenti intervenuti, senza alcun motivo. Infine si sarebbe scagliato contro due operatori, finendo a terra e causando contusioni ed escoriazioni a chi cercava di bloccarlo. 
Dopo svariati tentativi, alla fine i poliziotti sono riusciti a far salire il 44enne nell’auto di servizio, dove avrebbe continuato a tenere una condotta ostile sferrando calci e pugni al divisorio di sicurezza della vettura e continuando ad insultare i poliziotti.

Già gravato da numerosi precedenti per reati simili l'uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Il giudice, all’esito del giudizio direttissimo che si è svolto in martedì mattina, ha convalidato il provvedimento e disposto la misura del divieto di dimora nel Comune di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Il Veneto dal 16 gennaio è la Regione più a rischio zona rossa con il prossimo Dpcm

  • La zona arancione che in Veneto durerà almeno fino al 15 gennaio spiegata semplice

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento