Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Adunata nazionale Alpini 2020, il Triveneto candida ufficialmente Verona

"È per noi motivo di grande orgoglio poter contare sull'appoggio e il sostegno ampi e unanimi di tutto il Triveneto. - ha commentato il presidente sezionale Luciano Bertagnoli - Il risultato odierno premia gli sforzi fatti fino ad oggi dagli alpini veronesi e dai loro amici"

Il Triveneto ha detto «Verona». Dopo i rumors della vigilia, ora è arrivata anche l'ufficialità: Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia hanno deciso di sostenere all'unanimità la candidatura della città scaligera per l'adunata nazionale degli Alpini del 2020.

Un obiettivo da mesi ormai messo nel mirino dalla sezione veronese dell'Ana che, guidata dal presidente Luciano Bertagnoli, si sta impegnando per riuscire a coronare il sogno di riportare in riva all'Adige le penne nere di tutta Italia a distanza di 30 anni esatti dall'ultima volta, era il 13 maggio 1990.

Anche il sindaco Federico Sboarina, nelle scorse settimane, ha garantito il pieno appoggio dell'amministrazione comunale all'organizzazione dell'evento. Un traguardo dall'alto valore simbolico per gli alpini veronesi che proprio nel 2020 festeggeranno il centenario della fondazione della loro sezione. Era il 1920 e al Caffé Europa di piazza Bra si formalizzava ufficialmente la nascita di una sezione che oggi può contare su 200 gruppi e sull'energia e l'altruismo di 21 mila iscritti (e 3 mila simpatizzanti).

L'ufficialità è arrivata sabato a Vittorio Veneto al termine del 119esimo incontro dei presidenti del terzo Raggruppamento (Triveneto), al quale hanno partecipato anche le sezioni estere di Belgio, Germania, Lussemburgo e Nordica. Da Udine a Vicenza, passando per Trento e Treviso: tutti hanno detto sì alla candidatura di Verona per l'appuntamento con il 2020. Entro maggio, la sezione scaligera dovrà presentare al direttivo nazionale il fascicolo di presentazione della propria candidatura, forte di un mandato delle sezioni che rappresentano circa il 40% di tutte le Penne Nere d'Italia. Poi, a ottobre, il grande appuntamento con il verdetto dell'assemblea nazionale che dovrà prendere in esame le candidature arrivate dal resto d'Italia.

«È per noi motivo di grande orgoglio poter contare sull'appoggio e il sostegno ampi e unanimi di tutto il Triveneto - ha commentato il presidente sezionale Luciano Bertagnoli -. Il risultato odierno premia gli sforzi fatti fino ad oggi dagli alpini veronesi e dai loro amici». Ma il cammino è ancora lungo. «Questa votazione ci dà la carica per proseguire e andare avanti in un'impresa titanica quale può essere l'organizzazione di un'adunata nazionale - ha proseguito il presidente -. Non siamo spaventati, ma orgogliosi di poter riuscire a riportare tra le mura scaligere la bellezza dell'abbraccio e dell'invasione di tutti gli alpini d'Italia».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adunata nazionale Alpini 2020, il Triveneto candida ufficialmente Verona

VeronaSera è in caricamento