Cronaca Pescantina / Via Madonna

Adigemarathon 2015: la dodicesima edizione della competizione arriverà a Pescantina

Presentata la dodicesima edizione della gara di canoa, kayak e rafting Adigemarathon che si svolgerà domenica 4 ottobre 2015 con partenza da Borghetto di Avio in Trentino e arriverà a Pescantina

Giovedì 1 ottobre, in Sala Rossa al Palazzo Scaligero, il presidente della Provincia Antonio Pastorello ha presentato la 12^ edizione di Adigemarathon, la competizione di canoa, kayak e rafting che si terrà sul fiume Adige domenica 4 ottobre.

Erano presenti: Andrea Sardelli, consigliere provinciale con delega allo Sport; Mauro Carradori, consigliere provinciale con delega alle Attività produttive; Massimiliano Adamoli, sindaco di Dolcè; Paola Zanolli, vicesindaco di Pescantina; Ugo Piccoli, consigliere con delega allo Sport di Bussolengo. Hanno partecipato inoltre: Vladi Panato, presidente del Canoa Club Pescantina; Manuele Petromer, vicepresidente della Fick, Federazione Italiana Canoa e Kayak; Adriano Tomba, segretario generale Fondazione Cattolica Assicurazioni; Albino Armani, titolare della Cantina Armani; Paolo Benciolini, comandante stazione del Corpo Forestale dello Stato.

La manifestazione è organizzata da Canoa Club Pescantina e Borghetto d’Avio (TN), con la collaborazione dell'associazione Adige Rafting. Sono previsti due differenti percorsi: uno per gli agonisti di canoa e kayak ed un altro per gli amatori delle precedenti discipline e per gli appassionati di rafting. Per entrambi è previsto l'arrivo a Pescantina.

Il commento del Presidente Pastorello: "Oggi, insieme ai consiglieri Mauro Carradori e Andrea Sardelli, presentiamo Adigemarathon, un'iniziativa che da ben 12 anni dà lustro alla nostra provincia. Adigemarathon nasce in sordina per volontà di Bruno Panziera fino a diventare, oggi, un evento internazionale. Sport, solidarietà e ambiente sono i tre elementi chiave di questa manifestazione. Voglio fare un plauso agli organizzatori per aver saputo coniugare il sociale ad un evento sportivo di tale portata, considerato, soprattutto, il momento di difficoltà che stiamo attraversando e per aver reso Adigemarathon un'importante vetrina di promozione del nostro territorio"

Il Presidente del Canoa Club, Panato, punta i riflettori sul carattere internazionale della competizione: «Adigemarathon è un evento internazionale, organizzato da 300 volontari, che vede, al momento, presenti 13 nazioni per un totale di circa 700 partecipanti. Abbiamo portato qui, oggi, il piatto realizzato dai ragazzi dell'associazione FiloContinuo che verrà dato ai primi classificati di ogni categoria e i pregiati vini dello sponsor Armani, che regaleremo ad ogni partecipante. Mi auguro che il numero degli atleti in gara cresca in questi ultimi tre giorni, che sia una giornata di sana competizione e che ci sia una generosità consistente per portare un aiuto a chi è meno fortunato di noi".

Il Vicepresidente di Fick, Petromer, commenta: "Per la Federazione, l'Adigemarathon è la più importante manifestazione di canoa fluviale e il secondo evento di canoa per grandezza, che viene ospitato dalla nostra Nazione in questa stagione. L'iniziativa ha tantissimi meriti, dall'aspetto sportivo-agonistico a quello ludico-motorio per gli amatori, al sociale perché l'intero ricavato sarà devoluto in beneficenza. A mio parere, il grande valore aggiunto è il fiume Adige, ambiente in cui si svolgerà la gara e gioiello del territorio nazionale. L'ambiente è la palestra di allenamento degli atleti e la nostra Federazione promuove una cultura del rispetto ambientale, con un decalogo di comportamenti corretti che il canonista deve tenere".

Il Sindaco di Dolcè, Adamoli, dichiara: "Ho seguito questa manifestazione fin dagli albori e mi auguro che anche quest'anno ottenga il successo che merita. Dolcè ha sempre prestato attenzione all'ecosistema, sviluppando una sentieristica adatta ad ogni tipo di turista, per questo il nostro Comune è vicino ad Adigemarathon per la sua importanza nella promozione dell'ambiente e del territorio".

Il Vicesindaco di Pescantina, Zanolli sottolinea l'importanza di questa edizione per il suo comune: «Per Pescantina questa competizione è doppiamente importante, perché domenica il nostro sindaco sarà in acqua tra gli atleti. Fino all'avvento del motore, Pescantina ha vissuto del fiume Adige, pertanto, il recupero della vita sul fiume è per noi una sorta di ripristino della storia e dell'identità della nostra comunità".

Il Consigliere di Bussolengo, Piccoli, conclude: "Nel nostro programma c'è la valorizzazione del fiume e manifestazioni come questa aiutano a riscoprire l'Adige, patrimonio non solo del nostro territorio, ma dell'intera Nazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adigemarathon 2015: la dodicesima edizione della competizione arriverà a Pescantina

VeronaSera è in caricamento