menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acque Veronesi: "Allarme siccità, occhio agli sprechi di risorse preziose"

"Risorse idriche ok - scrive la società in una nota - ma siraccomanda di evitare sprechi di acqua soprattutto nelle zone montane. Aumenti dei consumi del 10% rispetto ai mesi estivi dell’anno scorso"

Non utilizzare l’acqua potabile se non per bere, mangiare e lavarsi”. Questo l’invito di Acque Veronesi, la società che gestisce il servizio idrico integrato in 73 comuni della provincia scaligera, rivolto a cittadini, sindaci, turisti e residenti in zone montane del veronese. Lo scopo è quello di limitare inutili sprechi in un periodo particolarmente critico per le risorse idriche come quello estivo. Il caldo torrido, le alte temperature e la siccità che si protrae ormai da mesi non accennano a diminuire. 

Le temperature torride al disopra delle medie stagionali, le scarsissime precipitazioni atmosferiche dei mesi di giugno e luglio, un maggior numero di veronesi che probabilmente a causa della crisi stanno trascorrendo le vacanze in città hanno inevitabilmente comportato un considerevole aumento dell’utilizzo dell’acqua. I dati di Acque Veronesi registrano ad oggi  infatti un significativo  + 7% dei consumi idrici sulla città di Verona rispetto ai mesi estivi dell’anno scorso ed un aumento del 5% circa su scala provinciale

Non esistono comunque al momento situazioni di particolare criticità o zone colpite da disagi legati a carenze di approvvigionamento, questo grazie anche al moderno ed efficace sistema continuo di telecontrollo di Acque Veronesi.  La Lessinia, per le sue caratteristiche idro-geografiche e per l’alta presenza di turisti e villeggianti (non a caso proprio in questa zona si è registrato un aumento dei consumi pari al 10%) è sicuramente l’area che più delle altre ha risentito della scarsità di disponibilità dell’acqua.

Le sorgenti della Lessinia sono infatti poche ed insufficienti e l’approvvigionamento idrico per usi domestici ed industriali avviene direttamente dalle falde di pianura, ciò comporta tra l’altro maggiori difficoltà di gestione e costi più elevati legati ad un maggior consumo dell’energia elettrica. Acque Veronesi, impegnata da tempo in interventi mirati ad un uso consapevole della risorsa acqua tramite campagne di informazione e sensibilizzazione nei confronti dei propri utenti, ricorda quindi alcuni semplici ed efficaci accorgimenti per risparmiarla e razionarla, soprattutto in estate, tra questi: l’utilizzo di appositi frangigetto da montare nei rubinetti (possono consentire un risparmio anche del 50%), fare la doccia invece del bagno, non utilizzare acqua corrente per innaffiare orti e giardini o per pulire l’auto, utilizzare gli elettrodomestici solamente a pieno carico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento