Acque Veronesi lancia l'allarme sui finti tecnici: "Non fateli entrare in casa"

Diverse segnalazioni sono giunte nei giorni scorsi ai centralini della società, che ha deciso di lanciare un appello per mettere in guardia i veronesi da possibili malintenzionati

Nei giorni scorsi diverse segnalazioni sono giunte alla società da parte di cittadini che hanno riferito di presunti tecnici di Acque Veronesi, che si sarebbero recati presso le loro abitazioni per effettuare verifiche sulla potabilità e sulla sicurezza dell’acqua. 

I casi segnalati si sarebbero verificati sopprattutto in città e la stessa azienda raccomanda la massima attenzione, invitando i residenti a non far entrare sconosciuti in casa e a chiedere sempre un documento o un tesserino di riconoscimento. Acque Veronesi ricorda che, salvo casi eccezionali o interventi programmati, gli operatori dell’azienda non entrano nelle abitazioni degli utenti né per installare impianti di depurazione o filtri, né per effettuare controlli sulla qualità dell'acqua erogata e in nessun caso per riscuotere eventuali pagamenti di bollette.
Acque Veronesi rammenta infine che è possibile contattare il numero verde guasti 800734300 (attivo 24 ore su 24) per avere conferma di un eventuale intervento programmato. Ma in caso di dubbio è consigliato avvertire immediatamente il 112 o il 113.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento