Accusato di maltrattamenti in famiglia: rinviato a giudizio un uomo 49enne

Pesanti le accuse rivolte nei confronti dell'uomo che finirà a processo

violenza donna - immagine di repertorio

Le accuse avanzate nei confronti del 49enne F.T. sono decisamente gravi: botte, schiaffi e insulti alla compagna nel corso di più anni. Maltrattamenti in famiglia che, così come riferisce quest'oggi il quotidiano L'Arena, non sarebbero venuti a mancare nemmeno quando la donna era in attesa della loro figlia più grande. Litigi costanti che poi si sarebbero spesso conclusi con spinte, schiaffi e minacce pesanti.

Non sarebbe poi bastata la separazione tra i due a calmierare i rapporti tesi. Anzi, nei primi mesi del 2018, in una circostanza, l'uomo avrebbe prima minacciato telefonicamente la ex per poi recarsi nella sua casa, finendo col prenderla ancora una volta a schiaffi. Anni prima, tra il 2011 e il 2012, l'uomo sarebbe arrivato persino a colpire la madre dell'allora compagna, intervenuta per calmare gli animi nel corso dell'ennesimo litigio.

Nel corso dell'udienza preliminare tenutasi ieri al tribunale di Verona, il giudice Paola Vacca ha deciso di rinviare a giudizio il 49enne che il prossimo settembre finirà così a processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento